Lorenzo Pellegrini

AS ROMA NEWS BETIS PELLEGRINI – Non sono le migliori notizie possibili, ma probabilmente si temeva di peggio. Gli esami a cui è stato sottoposto ieri, infatti, Lorenzo Pellegrini non ha evidenziato lesioni muscolari, ma un generico stato di sofferenza al flessore che andrà quotidianamente monitorato, scrive La Gazzetta dello Sport.

Questo lascia pensare che giovedì contro il Betis Siviglia, nonostante la delicatezza della sfida, il centrocampista giallorosso non giocherà. Poi, nei giorni successivi all’incontro di Europa League, le condizioni del capitano faranno capire se sarà opportuno impiegarlo domenica contro il Lecce (sulla carta impegno non titanico) oppure risparmiarlo per averlo di sicuro a disposizione nella sfida del giovedì successivo in trasferta a Siviglia, che potrebbe decidere le sorti di un girone che per i giallorossi non si messo nel migliore dei modi possibili dopo la sconfitta all’esordio in trasferta contro Ludogorets, che ha complicato i piani di gestione di José Mourinho.

Fra due giorni, comunque, l’allenatore portoghese dovrebbe recuperare Tammy Abraham fra i titolari, così come potrebbe esserci staffetta fra Zalewski e Spinazzola. Non è escluso che Kumbulla possa dare il cambio a uno dei tre difensori centrali, che finora stanno giocando quasi sempre, ma vista la difficoltà dell’incontro sembra improbabile che l’allenatore portoghese decida di lasciare in panchina Smalling, che è in uno stato di forma folgorante.

A fare gli straordinari saranno senz’altro Matic e Cristante, mentre lo Special One conta naturalmente su Dybala, anche se la gestione dell’attaccante argentino è sempre estremamente delicata visto il valore del giocatore. Non è un mistero che – in Coppa come in campionato – con la Joya si vede tutta un’altra Roma. Non a caso, nel secondo match del raggruppamento, quello giocato all’Olimpico contro l’HjK Helsinki, nonostante i giallorossi fossero in superiorità numerica fin dai primi minuti, nel primo tempo i ragazzi di Mourinho non sono riusciti a sbloccare il match. C’è voluto l’ingresso di Dybala nella ripresa per scardinare la partita, indirizzandola verso quel lieto fine che tutti si aspettavano, considerando il modesto valore degli avversari, vere cenerentole del girone.

Sulla carta, invece, il Betis Siviglia dovrebbe essere tutt’altro avversario. La squadra spagnola, infatti, è al quarto posto nella Liga, dietro soltanto a Barcellona, Real Madrid e Athletic Bilbao, ma davanti persino all’Atletico Madrid. Insomma, nonostante la sconfitta rimediata nell’ultimo turno di campionato, la squadra di Pellegrini è di tutto rispetto. Quanto basta per soffrire di nostalgia per Pellegrini. L’altro.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID