Lorenzo Pellegrini

AS ROMA NEWS CAGLIARI PELLEGRINI – Probabilmente il suo destino non è quello di mettere d’accordo tutti i tifosi della Roma, perché anche lunedì sera, al momento della sostituzione nel match contro il Cagliari, una minoranza degli oltre sessantamila tifosi presenti all’Olimpico ha pensato di riservargli qualche fischio. Proprio come era successo al momento della lettura delle formazioni, scrive il Corriere della Sera.

Eppure il nuovo Lorenzo Pellegrini, quello che sta beneficiando della cura-De Rossi, è un giocatore nuovo, lontano anni luce dall’ultimo del periodo di Mourinho. Quello contro il Cagliari, dopo 61 secondi (il più veloce in questo campionato), è stato il terzo gol consecutivo in altrettante partite con DDR tecnico. Non gli era mai successo prima in carriera e a inizio febbraio, con 5 reti (6 in stagione perché ce n’è una anche in Europa League) ha già realizzato in serie A una rete in più della scorsa stagione, conclusa con 8 gol complessivi.

E ancora: come riporta il sito specializzato fbref.com, l’assist per Dybala è stato il numero 45 (in tutte le competizioni) con la Roma. Superato Edin Dzeko, da cui ha ereditato la fascia da capitano, fermo a 44. Meglio di lui hanno fatto solamente Daniele De Rossi, a quota 53, e Francesco Totti, arrivato a 153. Per quanto riguarda il numero dei gol segnati, invece, Pellegrini è arrivato a 47, appaiando Bruno Conti: nel mirino c’è Ruggiero Rizzitelli che, a 55, chiude la top 20 romanista all time.

«Se dovessi pensare ad un capitano migliore di lui, non mi verrebbe in mente un altro giocatore», aveva detto De Rossi dopo la gara contro la Salernitana, ampliando un concetto già espresso dopo il match con il Verona. «Se avessi tre Pellegrini li farei giocare tutti», disse invece appena arrivato José Mourinho, con cui non è finita bene: una sfiducia reciproca che ha portato il tecnico a sentirsi abbandonato dalla squadra e i calciatori a non credere più ciecamente nel loro allenatore, che ha pagato con l’esonero.

Il Pellegrini di oggi, al contrario, sembra un calciatore nuovo, pienamente recuperato sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico: Lorenzo è tornato ed è una buona notizia anche per Luciano Spalletti, che nei prossimi giorni comincerà le visite nei ritiri della formazioni di serie A in vista degli Europei di giugno.

A Trigoria ritroverà tanti amici, compreso De Rossi, che ha dichiarato di ispirarsi a lui e a Luis Enrique nel suo nuovo ruolo di allenatore: gli chiederà anche come ha rigenerato Pellegrini, che ha perso l’Europeo precedente per infortunio e ora vuole prendersi una rivincita anche con la maglia azzurra e non solo con quella giallorossa.



FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨