NOTIZIE CESSIONE AS ROMA FRIEDKIN – Alla Roma si sperava che il sogno della rimonta Champions potesse rimanere vivo più a lungo, ma i 9 punti di distacco dall’Atalanta (10 virtuali per gli scontri diretti) non autorizzano sogni, almeno fino a quando non si giocherà in Europa League.

Ovvio che il club in questo modo perda di «appeal» o, se vogliamo, non spinga gli investitori a soddisfare le richieste di James Pallotta, che pure spera nel mese di luglio per incassare il via libera sullo stadio. In ogni caso, il rapporto con Friedkin non si è affatto interrotto, anche se ambienti vicini alla trattiva smentiscono colloqui fra legali nell’ultimo settimana.

Impressioni? Che ci siano stati o meno, conta poco. Si tratta anche in modi diversi, e i due magnati lo stanno facendo, anche se il feeling personale tra i due resta modesto. Nel mondo degli affari, però, questo in genere è solo un dettaglio, anche perché Friedkin, rispetto ad altri, ha il vantaggio di aver già fatto la «due diligence» e perciò è quello che potrebbe chiudere in tempi più brevi.

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA