Javier Pastore

ULTIME NOTIZIE AS ROMA PASTORE – La notizia che José Mourinho aspettava più di tutti è arrivata in serata. La Roma ha trovato un accordo con Javier Pastore per la rescissione del contratto, che pesava 4,5 milioni di euro più bonus fino al 2023, scrive il Corriere della Sera. Il comunicato ufficiale ricorda che «l’argentino è arrivato nella Capitale nell’estate del 2018 e ha collezionato 37 presenze e 4 gol in giallorosso. Tutta l’AS Roma augura a Javier le migliori fortune per il futuro».

Anche l’argentino ha voluto salutare sul suo profilo Instagram: «Non è semplice per me lasciare questa società, la città e questi tifosi con la consapevolezza di non essere riuscito a corrispondere alle aspettative che erano state riposte in me. Chi mi conosce sa quanto ho sofferto e con quale impegno ho lavorato per provare a ribaltare il mio destino. Non è stata una storia fortunata la nostra, ma nel lasciare sento anche di aver conservato intatto un sentimento di rispetto e di riconoscenza verso questa città e verso la gente che tre anni fa mi ha accolto con amore ed entusiasmo. Vi auguro di poter festeggiare presto grandi successi: Roma, la Roma e i suoi tifosi se li meritano».

I termini dell’accordo dovrebbero essere questi: a Pastore va una buonuscita di circa 3,5 milioni di euro netti, la Roma risparmia però quasi 8 milioni lordi sulle future spettanze del calciatore. Un affare per due, insomma.

Adesso Tiago Pinto può far partire la caccia al centrocampista che Mourinho ha chiesto con insistenza anche dopo la vittoria 4-0 contro la Salernitana: «Guardo la panchina e mi piacerebbe avere più esperienza perché arriverà il momento in cui ci servirà». Piazzare gli esuberi è la condizione necessaria: bisogna alleggerire il monte ingaggi e sfoltire la rosa

Il general manager proverà adesso lo sprint finale, sperando che sia vincente. Di nomi ne sono stati fatti tanti: da Douglas Luiz dell’Aston Villa, che costa almeno 20 milioni più bonus, a Pjanic, che però aspetta la Juve, passando per Witsel. È sempre in stand-by Zakaria del Borussia M’Gladbach, mentre è stato proposto Tolisso del Bayern, che ha il contratto in scadenza nel 2022 ma un ingaggio troppo pesante da quasi 10 milioni euro.

Il favorito, però, sembra un altro calciatore della Premier League: Ruben Loftus-Cheek, 25 anni, che al Chelsea non ha nessuno spazio con Tuchel e che l’anno scorso è andato in prestito al Fulham (30 presenze, un gol). È un giocatore «pronto subito», come vuole Mourinho, e ritroverebbe a Roma il compagno di squadra Tammy Abraham. La Roma, però, dovrà convincere il Chelsea al prestito oneroso del centrocampista.

Se Pastore ha detto sì, Nzonzi continua invece a rifiutare tutte le destinazioni: l’ultimo «no» riguarda una proposta triennale giunta dal Qatar. La tribuna per scelta tecnica di Salerno non ha fatto cambiare idea a Villar. «Gonzalo rimarrà alla Roma – le parole a calciomercato.it del suo agente Alejandro Camano -, lui e Borja Mayoral (altro suo assistito, n.d.r.) sono felici alla Roma».

© RIPRODUZIONE RISERVATA