Il salto di qualità, la maturazione definitiva. Cengiz Under ha vissuto il 2019 più in infermeria che sul campo, cercando un suo riscatto all’interno di un 2020 che non era iniziato benissimo per lui.

I mezzi tecnici non gli mancano, ma quello che gli è mancato nell’ultimo anno è stata proprio la continuità fisica. Arrivato nella Capitale nell’estate del 2017 per 15 milioni di euro circa, il turco ha il contratto fino al 30 giugno del 2022.

La Roma vorrebbe riuscire ad alzare il valore del suo cartellino, magari sfruttando le restanti partite del campionato che dovrebbero essere recuperate. Il suo e quello di Kluivert potrebbero essere sacrifici necessari per sistemare il bilancio da presentare entro fine giugno.

(La Repubblica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA