Connect with us

Rassegna stampa

Roma, prove di campionato nel pari col Braga

Published

on

AS ROMA NEWS BRAGA RITIRO 2023 – Tra segnali e aspettative, tra presente e futuro, la Roma si arrangia: nell’amichevole contro il Braga arrivano buone indicazioni dai nuovi, in particolare Kristensen e Aouar, e soprattutto dall’atteggiamento generale. La squadra, con i suoi limiti tecnici e numerici, è solida e aggressiva. Difende con coraggio, pressando alto e attaccando in verticale. Sono premesse interessanti per la nuova stagione anche se la vittoria è svanita nel finale. Ci sta: i portoghesi tra due settimane giocano un preliminare di Champions, scrive il Corriere dello Sport

Ad Albufeira si è vista una vera simulazione di campionato. Come già si era intuito dagli allenamenti dei giorni scorsi, Mourinho ha proposto la formazione che potrebbe debuttare il 20 agosto contro la Salernitana. Aspettando i rinforzi di mercato, ovviamente. Fuori quindi Dybala e Pellegrini, entrambi squalificati. E fuori lui stesso: l’allenatore ha preferito sedersi sulla tribuna nel piccolo stadio di Albufeira, in compagnia dei tre collaboratori che saranno sospesi dal giudice sportivo alla ripresa della Serie A: Foti, Nuno Santos e Salzarulo. Anche abituare una squadra a giocare senza guida tecnica può essere importante. A trasmettere le direttive ai calciatori era – e sarà – il preparatore atletico Stefano Rapetti

Nel solito 3-5-2 hanno trovato spazio inizialmente due dei tre nuovi: Kristensen a destra e Aouar nel mezzo. In difesa Mourinho ha confermato il terzetto difensivo che conosce già gli automatismi, rinunciando dunque a N’Dicka al quale ha lasciato il secondo tempo (è parso un po’ imballato). Nel mezzo Cristante è stato preferito a Matic con Bove promosso titolare mentre El Shaarawy ha giocato in attacco al fianco di Belotti, da vice Dybala. Ed è stato proprio lui, El Shaarawy, a portare in vantaggio la Roma dopo una tipica ripartenza mourinhana: palla recuperata da Mancini, bravo nella pressione e preciso nel suo solito lancio, El Sha ha scambiato con Zalewski che gli ha consentito di segnare da pochi passi dopo aver saltato un avversario. Ma già in precedenza la Roma, molto minacciosa nella metà campo del Braga, aveva creato un’occasione. Ancora con Mancini, che ha colpito la traversa di testa (provvidenziale il tocco del portiere Matheus) sull’angolo di Aouar

Tutto a posto poi in fase difensiva. Il Braga ha impegnato Rui Patricio solo con una punizione dal limite di Ricardo Horta. Primo tempo quindi soddisfacente per Mourinho che dopo l’intervallo ha cambiato dieci giocatori su undici. Unica eccezione: Belotti. Cioè il centravanti, cioè la sua principale richiesta al mercato. E’ sembrato un altro messaggio alla società: mi serve in fretta il rinforzo. In campo, a parte un paio di numeri di Dybala, la Roma ha creato poco.

E i portoghesi sono riusciti a pareggiare nel finale con un bel tiro del loro uomo migliore, Bruma, rischiando addirittura il sorpasso quando l’arbitro ha perso il controllo della situazione ammonendo giocatori alla rinfusa, tra cui Dybala. Pure Belotti per la verità ha avuto il pallone del 2-1 a tempo scaduto. Sabato è previsto il secondo test in Algarve, contro l’Estrela di Amadora neopromosso nella prima divisione portoghese. 

Advertisement


FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨



Copyright © 2008 - 2024 | Roma Giallorossa | Testata Giornalistica | Registrazione Tribunale di Roma n. 328/2009
Editore e direttore responsabile: Marco Violi
Contatti: info@romagiallorossa.it