Striscione Curva Sud per Giacomo Losi

AS ROMA NEWS MORTE GIACOMO LOSI – Quando si tratta di bandiere, il calcio si unisce. È il calcio delle bandiere che si ammainano, ma non muoiono. Giacomo Losi e Gigi Riva hanno unito per una notte i tifosi di Roma e Cagliari presenti all’Olimpico, scrive Il Messaggero.

Tutti hanno applaudito durante il ricordo di Core di Roma: “Ci hai insegnato che figli di Roma si può anche diventare“, ha detto lo speaker dopo che sono passate sui maxischermi i momenti più significativi di Losi il giallorosso. Il minuto di silenzio, il lutto al braccio indossato da entrambe le squadre e l’omaggio della Curva Sud con lo striscione “Nascondevi i dolori pur di giocare 455 presenza da Core de Roma. Addio Giacomino capitano per sempre“.

I romanisti hanno ricordato con commozione il difensore scomparso domenica all’età di 88 anni. È il terzo capitano romanista per numero di presenze dopo Totti e De Rossi, ha giocato per due anni con Fabio Capello che lo ha ricordato con affetto: “Conservo un ricordo bellissimo di Giacomo. È stato il mio primo capitano nella Roma. Venivo da Ferrara, ero giovane, lui mi accolse subito da leader facendomi sentire a casa. Era un genero so. In campo era un calciatore coraggioso, metteva sempre la faccia, anche se non era altissimo. Un grande difensore“.

Un uomo che ha fatto del calcio la sua vita, come ha ricordato il numero uno della Figc Gabriele Gravina“A pochi giorni dalla scomparsa di Gigi Riva l’Italia del calcio perde un altro grande campione che ha dedicato la sua carriera ad una sola squadra, diventandone una bandiera e stabilendo un fortissimo legame con la città pur non essendovi nato“.



FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨