Francesco Totti

NOTIZIE AS ROMA FRIEDKIN TOTTI – “Traducetemi la notizia: ho capito bene?”. Yes, mister Friedkin. La Roma l’aveva davvero combinata grossa. Quando Dan e Ryan, padre e figlio, hanno scoperto sul web della vicenda Diawara erano già abbastanza disappointed, delusi, dal pigro 0-0 di Verona.

Ma mai si sarebbero aspettati di doversi confrontare con una figuraccia simile, che come conseguenza accelererà la ristrutturazione dell’organigramma: il segretario Longo si è già chiamato fuori, per accasarsi proprio al Verona, ma a rischio è anche il team manager Gianluca Gombar, fino a questa situazione impeccabile nel ruolo nonosante la giovanissima età. Dell’errore è stato chiesto conto, ovviamente, anche al direttore generale, Manolo Zubiria, che però del lavoro di segreteria sportiva non si è mai occupato. Morgan De Sanctis invece ha annunciato querela contro Damiano Coccia, più conosciuto come Er Faina, per un video che conteneva «affermazioni diffamatorie» proprio sul caso Diawara.

Per i vertici aziendali è sempre più insistente l’indiscrezione di un ritorno di Francesco Totti. Che potrebbe essere nominato vicepresidente, proprio al posto di Baldissoni, oppure direttore dell’area tecnica. Il famoso caffè con i Friedkin ancora non c’è stato ma i contatti con Fienga sono frequenti, anche per parlare dei tanti giovani che la Roma ha affidato alla scuderia del grande ex.

Ieri è stato proprio Totti a rinfocolare il tema, a margine della partita di calciotto persa contro… la Lazio con la sua squadra amatoriale: «Farò delle cose carine… ormai lo sanno tutti». Una battuta che anticipa un finale già scritto: Totti tornerà alla Roma, a casa sua. E’ solo una questione di tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui