Mile Svilar

CALCIOMERCATO AS ROMA SVILAR – La voglia di giocarsi al meglio l’avventura romana, per Mile Svilar, è tanta. Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi, alle 12.30, si presenterà in conferenza, ieri invece è sbarcato a Roma alle 9.30 e la giornata è stata un po’ meno frenetica rispetto a quelle che vivono in genere i nuovi acquisti perché aveva già sostenuto le visite mediche.

La Roma lo prende a parametro zero dal Benfica, con indennizzo al club portoghese visti i buoni rapporti e visto che l’ok alle visite è arrivato quando, formalmente, era ancora un loro tesserato: l’intenzione è farlo crescere un anno con Rui Patricio e capire se ci siano o meno i margini per farlo diventare il numero uno.

Il talento c’è, l’età è dalla sua parte: Rui ha compiuto a febbraio 34 anni, Svilar ne deve ancora compiere 23. Nato ad Anversa, di origine serba, ha la doppia cittadinanza e ha, soprattutto, la voglia di scrollarsi di dosso la fastidiosa etichetta di promessa mancata: Pinto nel 2017 lo ha portato al Benfica, a 18 anni ha esordito in Champions contro lo United di Mourinho (che ne rimase colpito), poi però le cose non sono andate bene ed è stato relegato nella formazione B.

I mezzi per ripartire ci sono tutti, il desiderio è tanto, così come è tanta la fiducia nei suoi confronti. Della Roma e di Mou che, all’epoca dello United, disse: “E’ davvero talentuoso, bestiale, è un fenomeno, un supereroe. Complimenti al Benfica per averlo fatto giocare subito, a 18 anni”. In attesa di rivedersi sul campo la prossima settimana, è ora Svilar a parlare così del suo allenatore: “Poter lavorare con lui è incredibile e sono pronto a fare tutto quello che posso per aiutare la squadra. Mi sembra surreale, lo vedevo sempre in televisione”.

Per aiutarlo a crescere, la Roma ieri l’ha portato subito nell’archivio storico del club e gli ha mostrato, con tanto di guanti per non rovinarla, una maglia appartenuta a Franco Tancredi e indossata in una partita storica: Genoa-Roma, 8 maggio 1983, giorno del secondo scudetto. Un modo per far immergere i giocatori, immediatamente, nel mondo Roma.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID