Con l’ultima offerta che Dan Friedkin ha proposto a James Pallotta per l’acquisto della AS Roma, il magnate texano avrebbe saldato i debiti del club giallorosso e attuato un piano per mantenere i big della rosa. Per l’ingordigia di Pallotta, che avrebbe voluto ottenere una maggior plusvalenza dalla cessione della Roma, la trattativa si è arenata. 

Le prospettive del club giallorosso sono limitate perchè, dopo la fine del campionato, la Roma dovrà necessariamente vendere i pezzi migliori e andare incontro ad un netto ridimensionamento delle ambizioni. Dan Friedkin, presente su Forbes, al contrario di Pallotta, avrebbe potuto trattenere i pezzi pregiati della rosa, oltre a preparare un piano di rilancio per il club romanista. 

Chiediamo con forza al presidente della Roma, James Pallotta, di vendere il club a Dan Friedkin per i motivi precedentemente detti, altrimenti la Roma diventerà una squadra di metà classifica con ambizioni azzerate. La tifoseria giallorossa non merita di certo questo trattamento, soprattutto dopo che pian piano ha visto andare via simboli della romanità come Francesco Totti e Daniele De Rossi.

FIRMA LA PETIZIONE ONLINE 

© RIPRODUZIONE RISERVATA