Un mese in cui la Roma si gioca un po’ tutto, tra la rincorsa alla Juventus e la sfida con il Napoli per il secondo posto, per finire con la semifinale di ritorno di Coppa Italia. A cavallo però ci sono anche Empoli e Atalanta in casa e Bologna e Pescara fuori, quattro sfide in cui Spalletti vuole portare a casa 12 punti.

Nella testa di Spalletti sta girando l’idea di poter davvero tornare alla difesa a 4. Non tanto perché la linea a tre non lo soddisfi più (anzi), quanto piuttosto per recuperare un uomo offensivo dalla cintola in su. Con il 4-2-3-1, infatti, il tecnico giallorosso avrebbe la possibilità di tenere dentro pure uno tra Perotti ed El Shaarawy (altrimenti costretti alla panchina entrambi, almeno sulla carta, con il 3-4-2-1), con Bruno Peres che rischierebbe invece di essere il sacrificato. Un po’ perché il brasiliano da inizio stagione non ha davvero mai rifiatato, un po’ perché le sue ultime prestazioni sono state ampiamente al di sotto della sufficienza.

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA