Javier Pastore, centrocampista del Paris Saint-Germain, ha rilasciato un’intervista al ‘Corriere dello Sport’. L’argentino ha parlato anche di Francesco Totti e dell’interessamento in passato della Roma nei suoi confronti. Queste le sue dichiarazioni:

“Il Milan, l’Inter e anche la Roma mi volevano, ma il mio prezzo era alto e il presidente Zamparini preferiva vendermi all’estero perché le offerte erano migliori. Quando è arrivato il Psg non ho avuto dubbi. Juventus? E’ successo durante il secondo anno al Psg: non giocavo sempre e i dirigenti bianconeri chiesero informazioni su di me. E’ sempre bello quando le grandi società ti vogliono. In futuro non si sa mai. Può darsi che a dicembre il Psg non mi voglia più… Chi lo sa… Adesso però, anche se l’Italia mi piace, a Parigi sto da Dio. Totti? Spero di incontrarlo per chiedergli un’altra maglia. Una ce l’ho già, ma ne voglio una seconda. Ha fatto una carriera incredibile e a chi sostiene che gli assomiglio, rispondo che non si può fare un paragone tra me e uno come lui. Gli auguro di continuare a giocare perché in campo dà spettacolo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA