Roma, il ‘tuttappostismo’ dilagante ed imperante

794
Mauro Baldissoni, Monchi e James Pallotta

E’ Natale e la Roma è al decimo posto. Non ricordo nell’era recente un 25 dicembre così difficile da digerire per tutti i tifosi romanisti. Eppure, c’è chi sembra contento. C’è chi trova una giustificazione a tutto. Dopo l’1-0 contro la Juventus, qualcuno ha tirato anche un sospiro di sollievo perchè il passivo, se non ci fosse stato Olsen, sarebbe potuto essere anche più pesante. E giù con gli elogi sperticati per una squadra arresa a sé stessa e che tutta questa ‘melassa’ non fa altro che distruggerla mentalmente e psicologicamente.

IL ‘TUTTAPPOSTISMO’ DILAGANTE

Il ‘tuttapostismo’ impera nelle radio romane e sui giornali amici della Roma. “Siamo decimi? E che sarà mai… Alla fine il quarto posto sarà nostro”. Tutto l’ottimismo dei predicatori del nulla si ritrova nelle stazioni radio, nei giornali, addirittura su Youtube, dove qualcuno dimentica la realtà. O lo fa con una congettura ben precisa. Naturalmente si attacca Nainggolan per elogiare Zaniolo. O per giustificare Zaniolo? Nulla contro l’ex Inter, per carità, ma un errore di Nainggolan non può pregiudicare la forza del giocatore. E Nicolò per diventare forte quanto Radja, ne deve bere di mojito.

‘DECIMA’ MA NON SONO CHAMPIONS

Ormai il ‘tuttappostismo’ è una realtà dilagante che non si può fermare e arginare, se non parlarne. La mediocrità a cui ci ha portato questa società, a festeggiare le sconfitte di misura, a guardare al possesso palla e alle occasioni create, rendono ancora più amaro questo Natale. E c’è chi, come noi, non si rassegna. Vorremmo qualcosa di più. Vorremmo che certi errori non si ripetessero con cadenza quasi diabolica. Vorremmo una Roma che lottasse per qualcosa di importante, invece si deve aggrappare al lumicino del quarto posto. E ci sono comunicatori pronti a dire che, con la Champions in tasca, la stagione sarebbe salva. Sicuramente le casse di Pallotta, quelle sì che sarebbero salve. Ma chi vuole realmente vincere qualcosa non può accontentarsi di un piazzamento. La realtà dice “decima”. E non è la ‘decima’ Champions vinta dalla Roma. APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA