Dan e Ryan Friedkin

ULTIME NOTIZIE AS ROMA FRIEDKIN BIAFORA – Negli anni ‘sabatiniani’ c’era una pagina Facebook che andava per la maggiore chiamata ‘Sabatini acquista cose’. Era il tripudio del tuttappostismo dell’era pallottiana. Possiamo affermare, invece, con assoluta certezza che nei primi anni di Dan e Ryan Friedkin si possa dedicare una pagina (di giornale) con una rubrica chiamata ‘Filippetto inventa cose’, dove ‘Filippetto’ sta per Anfora. Ah, no? Bianfora. Nemmeno. Col fischio? No! Col caschio? Ah ok: Biafora, integerrimo giornalista de Il Tempo e opinionista di una radiucola del Grande Raccordo Anulare.

Ieri, in pompa magna, il buon Biafora sosteneva che dopo la sconfitta contro il Napoli, i Friedkin si fossero infuriati contro la squadra, rea di non aver messo in campo la tenacia giusta per vincere. Fin qui nulla di strano: la Roma, finalmente, ha un proprietario che scende negli spogliatoi e si fa sentire. Mica come il fantasma Pallotta che accendeva 5 televisori nella sua villa a Boston e camminava nervosamente per la casa quando le cose non andavano bene…

Aveva un senso logico quello che ha scritto ieri Biafora su Il Tempo, se non fosse che a smentirlo ci ha pensato Paulo Fonseca che, per la prima volta, ha perso il suo aplomb portoghese e il suo garbo lusitano per infuriarsi contro ‘Filippetto’. Queste le sue parole: “Dal primo giorno che sono arrivato qui ho avuto sempre un grande rispetto verso i giornalisti. Un rapporto onesto. Questa notizia è una grande bugia, non è un lavoro serio. Non posso accettarlo. Questo non è rispettare la squadra”.

Sbadaboom! In un lampo tutte le parole spese dall’etere romano, i teatrini messi in piedi sul nulla, i siti che a raffica riportavano la notizia del buon ‘Filippetto’, la miriade di commenti sui Social che annunciavano con entusiasmo il pugno duro dei Friedkin, si sono dissolti nel cielo grigio della Capitale. E’ bastato un Fonseca leggermente incazzato per la fake news che il povero ‘Filippetto’, nel giorno del suo compleanno, sia passato dal Pulitzer al premio ‘The best Gnocchi from Nebo’.

Tra l’altro, i beninformati, sostengono che ‘Er Biafora’ abbia ricevuto in privato numerosi messaggi di auguri. “Eppy burdei”, recitava uno di questi. E lui, mentre Fonseca metteva la pietra tombale sul suo articoletto letteralmente inventato, rispondeva serafico: “Grazie dottore, è sempre bello ricevere gli auguri dai carcerati”. Uno spaccato dell’intelighenzia pseudo-giornalistica quasi commovente. Non c’è che dire. E stamane, nei suoi sproloqui radiofonici e nei suoi articoli, cosa si inventerà il buon ‘Filippetto’? Non resta che rimanere sintonizzati. O forse no. Preferisco il paradiso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui