Roma, a Madrid serve coraggio. Bisogna ritrovare l’anima “venduta”

0
311

E’ il momento di dimostrare. Non chiediamo alla Roma di vincere, ma la prestazione, quella sì. Sappiamo che stasera ci troveremo davanti una squadra talmente ricca di campioni, nonostante l’assenza di Cristiano Ronaldo, da far tremare i polsi. Tuttavia i giallorossi hanno il dovere di provarci, di trovare, o meglio, ritrovare un’identità di gioco.

In questo caso chiamiamo in causa Eusebio Di Francesco, che meglio di nessun altro può invertire la rotta della squadra. Le cessioni di Alisson, Strootman e Nainggolan pesano e peseranno per tutta la stagione, inutile negarlo. Responsabilità di un mercato molto discutibile di Monchi che ha acquistato giocatori di prospettiva quando la cosa più logica da fare, visti anche gli introiti della Champions League dello scorso anno di oltre 90 milioni, era quello di mantenere i big e fare acquisti mirati.

Come siano andate le cose lo sappiamo tutti: il ds spagnolo ha preferito puntare su giovani di prospettiva, come Cristante e Pellegrini, e forse stasera potrà anche esordire Zaniolo dal primo minuto. Un azzardo, certamente, ma questo la dice lunga su come Di Francesco si trovi in tremenda difficoltà ad allestire il centrocampo che, come si sa, è la zona nevralgica del campo.

In conclusione, io mi fido del mister. Ci può regalare una notte indimenticabile e allontanare gli spettri dell’Atalanta, di San Siro e del Chievo. Altro che punto d’oro contro i clivensi, come ho letto su qualche commento sui nostri canali Social. E’ stato un secondo tempo disastroso che ha messo in luce tutte le lacune tecniche e tattiche della Roma. L’augurio è che questa sera Di Francesco trovi l’alchimia giusta. E se questo vuol dire lanciare nella mischia un ragazzo di 19 anni, lo faccia. Senza paura, con coraggio. Ma se le cose non dovessero andare bene, non prendiamocela con Zaniolo. Eventualmente le colpe sarebbero di chi l’ha portato a Roma e di chi avrà costretto il mister a far fuori Cristante e Pellegrini e buttarlo nell’arena del Bernabeu.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA