Tammy Abraham

ULTIME NOTIZIE AS ROMA FIORENTINA VIOLI – Marco Violi, editore e direttore responsabile di Romagiallorossa.it, ha commentato la vittoria della Roma di ieri contro la Fiorentina per 3-1. Queste le sue dichiarazioni:

Marco, la Roma ha vinto 3-1 contro la Fiorentina e Abraham ha fatto la differenza all’esordio in giallorosso.

“Mi è venuto da ridere vedendo la prestazione di ieri di Abraham e ripensare a quello che alcuni sedicenti tifosi scrivevano di lui. Abraham è un grande giocatore, l’ha dimostrato in tutto e per tutto. Sa anche giocare per la squadra e questa cosa mi ha sorpreso. Ha fatto una partita di sacrificio e di qualità, ha dato velocità alla fase offensiva della Roma entrando nei primi due gol dei giallorossi, colpendo peraltro anche una traversa. E’ stato il migliore in campo insieme a Mkhitaryan, Veretout e Pellegrini”.

Oltre all’inglese, chi ti ha sorpreso di più?

“Un giocatore molto importate per questa squadra è Cristante. Sa dettare i tempi di gioco ed è migliorato molto sotto la guida di Mourinho. Credo che l’Europeo vinto dall’Italia lo abbia forgiato a dovere: anche se ha giocato poco, respirare l’aria di quello spogliatoio gli abbia dato la mentalità vincente. Sicuramente non è il regista che vuole Mourinho, ma per ora sta sbagliando poco e si sta calando in un ruolo che raramente ha fatto in carriera. Lo trovo geniale in alcune situazioni”.

Mourinho ha ribadito che non è stata la miglior Roma, che c’è molto da migliorare ma era fondamentale la vittoria.

“Sono d’accordo con Mourinho. Nel primo tempo la Roma ha sbagliato molto, nonostante fosse andata in vantaggio, soprattutto in fase di costruzione del gioco. Veretout non trovava la posizione giusta, Zaniolo era un po’ fuori dal gioco. Nel secondo tempo dopo il gol subito, però, la squadra ha giocato meglio e si è ripresa. Sono difetti che si possono migliorare e sui quali Mourinho lavorerà tanto. Vedo ancora troppo possesso palla e questo credo che l’allenatore non lo voglia. La Roma appena ha palla deve verticalizzare o aprire il gioco sugli esterni. Ieri mi è piaciuto anche Vina, sicuramente in crescita. Karsdorp ha giocato bene, ha fatto il suo. Peccato che non abbia un ricambio adeguato. Lì la Roma dovrebbe intervenire sul mercato”.

Arriverà il centrocampista tanto voluto da Mourinho?

“Difficile dirlo, la proprietà ha speso molto per Abraham e, ripeto, sono soldi ben investiti. Però se ci fosse un’occasione non me la lascerei sfuggire. Xhaka ha rinnovato con l’Arsenal, quindi non credo si più possibile prenderlo. Anguissa lo conosco poco, mentre Zakaria darebbe quantità a centrocampo e inoltre ha esperienza internazionale. Anche Torreira, se ci fosse la possibilità, sarebbe l’ideale per la Roma. Vedremo quello che accadrà in questa ultima settimana di mercato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA