Dan Friedkin ha riacceso l’interesse per la Roma e ora valuta il club 500 milioni di euro, una cifra di circa 100 milioni inferiore rispetto a quanto sarebbe la somma tra debito netto e quanto ha investito Pallotta finora.

Se i due imprenditori dovessero trovare l’accordo, a quel punto i giallorossi avrebbero non solo un nuovo proprietario, ma anche un imprenditore pronto a investire altri 85 milioni tramite un aumento di capitale. L’idea è resistere agli assalti di mercato per Zaniolo e Pellegrini e cominciare una nuova era per il club. Va detto che la capitalizzazione della Roma al termine della giornata di borsa di ieri si aggirava sui 250 milioni, un valore a metà strada tra i 300 milioni che dà dell’equity giallorosso Pallotta (a cui vanno aggiunti 300 di debiti) e i 200 stimati da Friedkin. La partita contabile è aperta e il risultato non è scontato.

(Milano Finanza)

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA