James Pallotta

Jim Pallotta definisce “fake news” le indiscrezioni di un’offerta di 580 milioni da parte di Friedkin per l’acquisto della Roma. In realtà, secondo quanto risulta a Romagiallorossa.it, l’offerta c’è stata ma è stata anche rifiutata dal presidente giallorosso.

Pallotta sostiene di voler pensare lui stesso ai conti della Roma. E in che modo? Oltre che bugiardo, perchè l’offerta di Friedkin è reale e c’è stata, come può risanare l’indebitamento di oltre 285 milioni destinato a salire al 30 giugno 2020? Cedendo dopo il campionato Zaniolo, Pellegrini, Kluivert, Under e tutti quei giocatori utili al progetto?

Friedkin, con l’ultima offerta – secondo le informazioni raccolte – avrebbe sanato la situazione debitoria della Roma, tenendo i big Zaniolo e Pellegrini. E allora qual è il problema? La mancata plusvalenza di Pallotta. Se ancora qualcuno avesse dei dubbi sul fatto che il presidente giallorosso ha più a cuore sé stesso che l’AS Roma, questa è la prova provata.

Dobbiamo rassegnarci, forse, ad un ridimensionamento nettissimo delle ambizioni della Roma, che probabilmente con Pallotta ancora al comando diventerà una squadra del calibro del Parma o della Sampdoria, addirittura fuori dall’Europa League. La realtà è questa e chi la mistifica o è in malafede, oppure ha degli interessi personali a sostenere determinate tesi pro-Pallotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui