Gianluca Mancini

ROMA-SAMPDORIA 1-0 MANCINI – Gianluca Mancini, difensore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni subito dopo la vittoria dei giallorossi contro la Sampdoria per 1-0. Queste le sue parole:

MANCINI A DAZN

Quattro clean sheet nelle ultime sei…
Quando finiamo con zero gol subiti è merito di tutta la squadra. Con Atalanta e Napoli abbiamo preso 4 gol, cerchiamo di non ripetere quelle prestazioni e di dare solidità difensiva a tutta la squadra.

Il ritorno di Smalling, Ibanez e Kumbulla. Siete il reparto più interessante della Serie A.
Dopo due anni ci conosciamo meglio. Ibanez è forte, lo avevo visto a Bergamo. Kumbulla l’ha fatto vedere col Verona e sappiamo il valore di Smalling.

Fonseca ha una passione particolare per gli ex atalantini. E’ perché avete la testa giusta?
Il mister fa le sue scelte, Atalanta o non Atalanta guarda come siamo. Io sono cresciuto a Bergamo e ciò mi ha aiutato a crescere a livello calcistico e come uomo.

Zaniolo sta vivendo un momento particolare. Hai una parola da dire nei suoi confronti?
Io lo conosco da tanto. Ognuno ha la sua vita privata, è un ragazzo con la testa sulle spalle e prenderà le decisioni per lui giuste. Noi come compagni gli siamo sempre vicini, come siamo vicini a tutti. A Trigoria è un professionista, viene da due infortuni e si allena come un toro. Rivederlo così è importante.

MANCINI A ROMA TV

Avete aperto il 2021 con una vittoria meritata sotto tutti i punti di vista: avete consolidato il terzo posto
Era importante iniziare bene l’anno, nella passata stagione non ci eravamo riusciti. Abbiamo chiuso bene il 2020, era importante ripartire e portare a casa i tre punti.

La squadra sta dando sempre più garanzie difensive
Sì, quando parliamo dei numeri è merito di tutta la squadra, partendo dalla pressione in attacco arrivando sino alla difesa. La fiducia difensiva è importante, è positivo prendere pochi gol.

Squadra fantastica oggi, contro un avversario tosto su un campo difficile. Hai sensazioni altrettanto positive?
Sì, nel primo tempo la Sampdoria ci ha aspettato molto e per i difensori il compito non era difficilissimo anche se in queste partite bisogna stare concentrati al massimo. Nel secondo tempo la pioggia era fortissima, il campo si stava rovinando e serviva alzare il livello di concentrazione: in queste partite, quando si spinge e non si riesce a segnare, si rischia invece di prendere gol e di comprometterle. Siamo stati bravi tutti a rimanere concentrati fino all’ultimo: i tre punti sono meritati.

Sotto l’aspetto dell’attenzione state facendo la differenza, oltre che nel gioco ormai rodato: la squadra è cresciuta nell’attenzione che mette nelle partite
Sì, siamo inciampati in alcune brutte partite, dove abbiamo avuto dei blackout. E’ successo anche con il Cagliari, in quell’occasione quasi regalavamo, me in primis, un gol agli avversari. Non ce lo possiamo permettere, è un campionato difficile. L’assenza del pubblico incide: i tifosi ti spingono e ti spronano a fare sempre il massimo. A volte è difficile così restare concentrati, ma sappiamo che se lo facciamo siamo forti e diventa difficile segnarci. Un mio gol? Spero di segnare, ma devo pensare prima a difendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui