Salernitana-Roma 0-1

AS ROMA RADIO NEWS – Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Questa è “Etere giallorossa”: buona lettura!

Alessandro Vocalelli (Radio Radio 104.5): “La Roma a Salerno mi è piaciuta, nei singoli, nel modo in cui i tre davanti si sono cercati e trovati. L’1-0 è casuale, la squadra giallorossa ha avuto 4-5-6 occasioni con Dybala e Zaniolo per farne di più. Sbagliare gol non è la cosa migliore ma l’importante, per un allenatore, è la facilità con cui la squadra riesce a creare le palle gol. La stagione della Roma dipenderà dal rendimento di Dybala. Mi aspetto che faccia la differenza”.

Massimo Cecchini (Radio Radio 104.5): “Il risultato contro la Salernitana va stretto alla Roma. Perdere Zaniolo adesso sarebbe come perdere un futuro importante. Dybala deve fare la differenza nei big match”.

Riccardo Trevisani (Teleradiostereo 92.7): “Non tutte le prime 8 della classifica vinceranno a Salerno e prenderanno zero tiri in porta. La Roma ha vinto contro la Salernitana con Wijnaldum, Matic e Zalewski che stavano in panchina. La Roma deve competere per i primi quattro posti”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “L’accordo con Toyota arriverà nelle prossime ore. Oltre 15mila tifosi della Roma hanno comprato l’abbonamento per il girone di Europa League. Non mi sorprenderei se quest’anno la Roma facesse 19 sold-out in campionato. Sulla carta la prima parte del girone di andata per la Roma è più semplice della seconda”.

Jonathan Calò (Centro Suono Sport 101.5): “La Salernitana ce l’ha messa tutta, come se fosse una finale di Champions. La Roma ha cambiato pelle perchè è diventata una squadra dominante perchè propone il gioco, davanti ha giocatori bravo nell’uno contro uno, a centrocampo ci sono giocatori che fanno interdizione. Mourinho ha ragione: la Salernitana ha fatto solo un tiro in porta con Bonazzoli, roba di ordinaria amministrazione. Mourinho è un furbacchione: prima della partita ha parlato dei 18 scudetti, che la Roma ha speso meno di Sampdoria e Lecce… Lui ha capito che con l’arrivo giusto in difesa il campionato si può vincere. Non sono un estimatore di Mancini, ma ho visto giocare bene anche lui. Ibanez rimane un giocatore molto confusionario, invece, lui va sull’istinto. Spinazzola? Ho visto tratti del vecchio Spina. Dybala? L’ho visto bene, era da tempo che alla Roma non si vedevano giocatori così. Poteva fare almeno due gol, in uno ha preso in palo, il secondo tiro si è allargato e gli è mancato un po’ di lucidità. E’ solo una questione di tempo il gol. Abraham, magari, è ancora in fase di rodaggio. Zaniolo è stato oggettivamente uno dei migliori in campo. Quella azione in cui parte da dietro è straordinaria. Se sta così il gol arriverà”.

Stefano Agresti (Radio Radio 104.5): “La coppia Zaniolo-Dybala mi ha impressionato, così come la condizione del numero 22. E’ molto confortante quello che ha fatto vedere Zaniolo, anche se ha sbagliato un paio di gol che non sono da lui. Anche Dybala ha fatto bene, ha avuto le sue occasioni colpendo anche un palo. Si è discusso molto della scelta di Mourinho di non giocare nel finale senza punte vere, ma mi è sembrato un modo per gestire la palla senza correre rischi. Mou è stato intelligente. La palla ce l’ha avuta la Roma senza rischiare nulla, Mourinho ha dimostrato grande lucidità. Quando in panchina hai Matic e Wijnaldum, parti già in vantaggio”.

Furio Focolari (Radio Radio 104.5): “Zaniolo è uno di quei giocatori che mi ha impressionato di più. Eravamo pronti a coccolarlo dopo l’infortunio, la stagione scorsa era stata negativa. Vederlo ripartire così tonico e in forma fisicamente è un segnale importante. La Roma non può permettersi di cedere un giocatore così, sarebbe un delitto. Zaniolo farà un grande campionato quest’anno con i giallorossi”.

Sandro Sabatini (Radio Radio 104.5): “Otto squadre, tra cui la Roma, fanno un campionato per conto loro. Tra tutte le grandi però non vedo una squadra che spicca. La Roma mi ha impressionato rispetto alle altre. Belotti alla Roma può servire, ma secondo me non serve necessariamente un vice Abraham. Mourinho sull’1-0 fa bene a mettere Dybala prima punta e se ci fosse stato Belotti non so se sarebbe entrato“.

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): “La partita di Dybala è stata buona a fasi alterne. Con la Salernitana poteva finire tre o quattro a zero. Lo strapotere tecnico della Roma è stato evidente. Dybala deve anche ritrovare il gol, così come Abraham e Zaniolo. Una cosa positiva è che comunque la Salernitana non è stata mai pericolosa. A centrocampo hai la possibilità di avere Wijnaldum che mi dà l’impressione di poter prendere la squadra in mano“.



FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨