Connect with us

Etere giallorossa

ETERE GIALLOROSSA, Di Giovambattista: “La Roma ieri ha avuto l’arbitro contro, ne ha combinate di tutti i colori”

Published

on

AS ROMA RADIO NEWS – Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Questa è “Etere giallorossa”: buona lettura!

Alessandro Vocalelli (Radio Radio 104.5): “Ieri la Roma era stanca di testa e di gambe. Tuttavia, se Kumbulla non si fosse fatto espellere, la squadra avrebbe tranquillamente recuperato. In ogni caso la reazione di Kumbulla è inaccettabile, ma gli errori arbitrali rischiano di innervosire la squadra”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio 104.5): “Bisogna uscire dall’idea che gli arbitri ce l’hanno con la Roma, è un errore madornale, non c’è motivo per pensarlo. È sbagliato l’atteggiamento della Roma, ieri c’è stata la terza espulsione dalla panchina. Kumbulla poi non ha alibi, ha fatto un errore imperdonabile“.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101.5): “La Roma deve avere il diritto e la possibilità di potersela giocare alla pari contro tutte le squadre della serie A, ieri questo diritto è stato negato. La squadra ha giocato oltre che contro il Sassuolo anche contro il sistema arbitrale. Chiunque abbia giocato a calcio sa quanto l’atteggiamento dell’arbitro abbia influito sull’esito della partita”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “Credo che in questo caso bisogna prendersela con Kumbulla. Berardi sbaglia, ma lui non si è dimostrato all’altezza. Una cosa del genere Smalling e Ibanez non la fanno. Non ho capito perché al Var non hanno fatto vedere tutto. Dybala è un giocatore che va gestito e non può giocare 50 partite”. 

Advertisement

Mario Corsi (Centro Suono Sport 101.5): “In questa partita c’è la Roma, c’è il Sassuolo, c’era l’arbitro e un innocente: Mourinho. Lui lo ha fatto capire subito, lo aveva detto prima che doveva far giocare questi, e questi sono quelli che abbiamo visto ieri. Al di là dell’arbitro, la cosa più grave è che Mourinho aveva già anticipato questa cosa, l’unico innocente è lui. Poi ci sono tutte le altre componenti: Kumbulla, l’arbitro, ecc. ecc. La Roma è partita da 0-2, e non si può fare. C’è chi dice che la partita è falsata dall’arbitro, io non lo so. Mi meraviglio di Rosella Sensi che fa quel post dove parla dell’arbitro e non parla della squadra: al padre gli hanno tolto due scudetti, e lui ci rimetteva fior di miliardi, gli rubavano proprio i soldi col passamontagna. Per essere onesti, al netto di quello che abbiamo visto in campo ieri, probabilmente senza arbitro potevi pareggiare. Ma il resto è ridicolo, Roma in confusione totale, ci siamo trovati 2-0 per loro senza capire perchè. Una difesa imbarazzante, nessuno copriva, tutti a guardarsi in faccia. Poi entra Dybala e fa capire che c’entra poco o niente qui dentro. E’ come mettere Verstappen dentro alla mia Smart…”.

Mimmo Ferretti (Teleradiostereo 92.7): “La partita può essere divisa in due parti, fino al 48′, e poi quella dopo. La partita fino all’episodio di Kumbulla l’avevi riacchiappata pur giocando male, poi è successo quello che è successo. Il problema nasce quando Fabbri non si accorge di nulla di quello che succede in area, è un errore dal punto di vista tecnico. Si tratta di malafede, di prevenzione o di incapacità? Non ho la voglia di prendere una strada diretta, ma ne ho viste talmente tante che non sono in grado di dire: “No, questo non è”. E’ una roba strana. Questo non toglie il fatto che la Roma dopo 18 minuti era sotto di due gol per suoi demeriti clamorosi, e che non riesce mai a fare il salto di qualità quando ne ha l’occasione”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio 104.5): “La Roma ieri ha avuto l’arbitro contro, né ha combinate di tutti i colori, però la squadra doveva dare di più e fare scelte diverse. Non puoi tener fuori Dybala e Mancini quando già mancano Cristante e Pellegrini. La Roma ha la colpa di aver creato un clima pazzesco contro la classe arbitrale. Ieri un altro espulso dalla panchina, e questo non porta bene all’immagine della Roma”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): “Fabbri si era già capito che stava contro quando dopo pochi minuti ha ammonito Smalling per un fallo che non c’era. La classe arbitrale ce l’ha con Mourinho, queste cose succedevano anche ai miei tempi. Poi ci sono anche gli errori della squadra che, secondo me, aveva la testa già da un’altra parte. Risultato negativo soprattutto psicologicamente per il proseguo della stagione”.

Gianni Visnadi (Radio Radio 104.5): “Con Mourinho a bordocampo ieri ci saremmo divertiti con quelle decisioni. Il fallo di Berardi c’è e quello non è rigore. Ieri al Var sono stati approssimativi”.  

Advertisement

Furio Focolari (Radio Radio 104.5): “La Roma dopo 20 minuti era sotto 2-0. Kumbulla era stato uno dei migliori contro la Real Sociedad. Dybala doveva riposare e Mou lo ha lasciato in panchina per preservarlo in vista del derby. Se la Roma batte la Lazio la supera in classifica”.  

Nando Orsi (Radio Radio 104.5): “L’arbitro c’entra poco e niente, il Sassuolo ha fatto una capoccia tanta alla Roma. Te la devi prendere con Kumbulla, Non è possibile che tutte le settimane le colpe sono solo dell’arbitro…”.

Stefano Agresti (Radio Radio 104.5): “Al Var c’era Pairetto che è uno degli arbitri più scarsi della Serie A. L’espulsione di Kumbulla è giusta, ma andava punito anche il fallo di Berardi. In quel caso non si sarebbe stato il rigore”.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨



Studio Legale Marinelli & Partners

Copyright © 2008 - 2024 | Roma Giallorossa | Testata Giornalistica | Registrazione Tribunale di Roma n. 328/2009
Editore e direttore responsabile: Marco Violi
Direttore editoriale e Ufficio Stampa: Maria Paola Violi
Contatti: info@romagiallorossa.it