Ritiro Roma, D’Urso: “Strootman è un leader che dà consigli, lo ammiro”

Christian D’Urso, giovane giallorosso aggregato alla prima squadra di Spalletti nel ritiro di Pinzolo, è intervenuto ai microfoni di Roma TV. Queste le sue dichiarazioni:

“Allenarsi con i grandi è importante, puoi rubare con gli occhi i loro movimenti e poi con un mister così non puoi che migliorare. Quello che rispecchia il mio ruolo è Strootman, lo ammiro tanto. È un leader che ti dà consigli, basta vedere cosa fa con i piedi. Per i troppi esterni che c’erano nella Roma Primavera sono stato spostato a interno e riesco molto bene in questo ruolo. Segnare con la Roma nell’amichevole di mercoledì è stato molto bello, è stata un’esperienza bellissima. Mi hanno chiamato un po’ tutti, amici, parenti e ragazza. Qui in ritiro, oltre che fare corsa a secco, facciamo esercitazioni molto intense, dobbiamo comunque dare il massimo. Vincere lo scudetto è stato il coronamento dei tanti anni passati alla Roma, ce lo siamo meritato, se vediamo tutte le partite delle finali penso che siamo stati i migliori. Determinante? Non lo so, tutti diamo il massimo nelle finali e tiriamo fuori le nostre potenzialità, naturalmente il potenziale della squadra è altissimo e lo abbiamo dimostrato. Sto in stanza con Romagnoli, con i più giovani ho più confidenza. Punto in alto, uno dei giocatori che più mi piace è Di Maria, vorrei diventare come lui. È un esterno d’attacco ma mi piace per i movimenti che fa. Nella mia testa non è cambiato niente, bisogna restare umili. Ricordo la doppietta contro il Bayern Leverkusen e la vittoria dello scudetto”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA