Ritiro Roma, Soleri: “In Italia ci sono giovani calciatori forti ma non giocano molto”

0
618

Edoardo Soleri, giovane giocatore della Roma Primavera aggregato da Spalletti con la prima squadra nel ritiro di Pinzolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

“Totti? Per me è il primo ritiro, sto vivendo un sogno e sto cercando di godermelo. E’ il 25esimo ritiro di Totti e da lui puoi imparare quando parla e quando gioca e da lui puoi sempre rubare qualcosa con gli occhi”.

“La Youth League? E’ un bel torneo, ti confronti sempre con realtà diverse da quelle del campionato. Ti aiuta a crescere e a misurarti con ragazzi più bravi. La Roma è sempre stata la mia squadra del cuore e quindi portare questa maglia è un vanto. Le emozioni nei momenti difficili le gestisci facendoti forza, poi essendo un gioco di squadra non sei mai solo”.

“Ci sono giocatori giovani forti, forse in Italia non li fanno giocare molto rispetto ad Inghilterra ed altri campionati perché lì se uno merita gioca. In Italia anche se uno merita di giocare tendono a far giocare sempre quelli con esperienza”.

“Dzeko? E’ un attaccante completo, strutturato, alto quasi come me. Mi piace molto, l’ho sempre seguito sia prima che arrivasse che dopo, cerco di rubare da lui il più possibile. Gerson? Ci ho parlato, è un ragazzo molto forte, sicuramente quando si ambienterà bene ci darà una mano”.

“Ho iniziato a giocare in Brasile da piccolo, in Italia ho iniziato a giocare a calcio a livelli più alti. Mi è rimasto poco del Brasile, non penso di aver imparato molto come qui in Italia. Domani l’Under 20 gioca contro il Portogallo e gli auguro di vincere e passare il turno. L’infortunio ha inciso sulla convocazione ed ho parlato con il mister. La competizione? Quando sei in una squadra è normale avere giocatori di diversi paesi, la competizione ti stimola sempre più a migliorare”.

“Il mister chiede sempre di cercare dei tagli, non so se sono migliorato perché ci vuole del tempo. Sicuramente, però, ho appreso cose nuove. Se quando giocavo al Futbolclub qualcuno mi avesse detto che avrei giocato alla Roma, lo avrei preso per matto. Fa parte della vita, è stato un sogno l’esordio e venire alla Roma“.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA