Strootman: “La Roma deve sempre lottare per lo scudetto. Non andrò mai alla Juve”

302

Kevin Strootman ha parlato in conferenza stampa dalla sala stampa del centro sportivo “Pineta” a Pinzolo. Queste le sue dichiarazioni:

Come ti senti?
Fisicamente sto bene, ma non sono ancora al top. Il mister ha detto bene, ho bisogno di giocare delle partite per tornare al 100%

Senti di avere la responsabilità da leader?
Noi abbiamo tre capitani, voglio aiutare la squadra ma devo essere al top. Posso aiutare la squadra solo se mi sento bene.

La Juventus si sta rinforzando, anche Pjanic è andato in bianconero, ti preoccupa questo?
Pjanic, chi? La Roma deve lottare sempre per lo scudetto, ma la Juventus ha vinto il campionato cinque volte e comprano grandi giocatori. Noi dobbiamo vincere le nostre partite, giochiamo solo due volte contro la Juve. Loro sono una grande squadra ma la Roma deve lottare per lo scudetto.

Senti di poter essere il giocatore che guida la squadra?
Gli ultimi due anni ho giocato cinque partite e non ho aiutato la squadra. Nelle ultime partite dell’anno stavo in panchina perchè i giocatori in campo stavano facendo bene. Voglio solo giocare ed essere al top. Abbiamo tre capitani e va bene così. Tutti mi dicono che sono un leader ma ho giocato solo 5 partite, voglio giocare di più per essere importante per la squadra, ancora non lo sono.

Quanto ci vuole per rivedere il vero Strootman?
Fisicamente sto bene, ma per tornare in forma devo giocare tante partite. Il ginocchio sta bene, i dottori hanno fatto una gran lavoro, negli ultimi due anni stavo davvero male ma adesso sto bene e voglio giocare. Se il mister mi mette in difesa o in attacco non fa niente, basta che gioco. Abbiamo tanti centrocampisti che hanno fatto un gran lavoro lo corso anno, voglio tornare in squadra con tutti gli altri.

Senti la Roma come un punto di arrivo?
Il mio procuratore sta parlando con la Roma, non per rinnovare il contratto subito ma abbiamo un bel rapporto. Voglio concentrarmi per giocare, questo è l’importante. Ho sentito sempre il sostegno del club, ma voglio concentrarmi in campo per essere importante. Non ho giocato tanto, ho un contratto di due anni con la Roma.

Garcia o Spalletti?
E’ strano paragonare due allenatori bravi. Con Spalletti ci alleniamo di più tatticamente, mi piace come lavora. Adesso abbiamo fatto dieci allenamenti, dobbiamo migliorare ancora tanto e dobbiamo essere pronti per il 15 agosto. Il preliminare è la partita più importane della stagione.

Andresti mai alla Juventus?
No, io mai.

Wijnaldum?
Bel giocatore, può aiutare la squadra ma per questo bisogna sentire Sabatini.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA