Roger Ibanez

AS ROMA NEWS BETIS EUROPA LEAGUE – Giovedì alle 18.45 la Roma fa visita al Betis per la quarta giornata del girone di Europa League. Dopo la sconfitta all’Olimpico proprio contro gli spagnoli per 1-2, i giallorossi sono al terzo posto con soli 3 punti raccolti, dietro anche ai bulgari del Ludogorets, che sono avanti di una lunghezza in classifica. Per questo motivo la sfida in programma al Benito Villamarin assume una valenza molto importante in chiave qualificazione. Per i giallorossi ci vorrebbe una vittoria, ma gli esperti di Wincomparator non si sbilanciano, anche se nei loro pronostici calcio prevedono una gara da gol con entrambe le squadre a segno.

Al momento del sorteggio dei gironi in casa Roma c’era la consapevolezza di aver pescato un’avversaria di ottimo livello, ma il Betis Siviglia di questo inizio stagione sta andando anche oltre le aspettative. La squadra di Manuel Pellegrini è quarta in Liga e ha perso solo una delle ultime sette partite. Una settimana fa nella capitale i biancoverdi hanno dato dimostrazione del loro valore andando ad imporsi in rimonta dopo il vantaggio siglato da Dybala, prima ottenendo il pari con Guido Rodriguez, poi trovando la rete del vantaggio nel finale con lo stacco imperioso del brasiliano Luiz Henrique.

La squadra di José Mourinho però ha reagito subito nel week end battendo il Lecce e ora vuole vendicare il ko dell’andata. I numeri ci dicono che i lupacchiotti sono reduci da due successi di fila in trasferta, contro Empoli ed Inter, ma anche che nelle ultime cinque lontano dall’Olimpico non hanno mai mantenuto la porta inviolata. L’ultima vittoria esterna della Roma in Europa è arrivata lo scorso marzo sul campo del Vitesse, negli ottavi della Conference League poi vinta. Il Betis, primo nel raggruppamento a punteggio pieno, ha sempre vinto in casa dall’inizio della stagione. La formazione di Pellegrini punta ad archiviare quanto prima il discorso qualificazione e con un successo contro i giallorossi metterebbe quasi una serie ipoteca, anche sul primo posto.

Mourinho si trova a fare la conta degli assenti, ai quali ora si è aggiunto anche Dybala. Le condizioni dell’argentino saranno valutate con precisione a breve ma ci vorranno almeno un mese prima di rivederlo in campo dopo il problema muscolare avvertito domenica. Lo Special One punterà allora probabilmente sul 3-4-1-2 con il tandem Belotti-Abraham davanti. I tre dietro saranno i soliti Mancini, Smalling e Ibanez, mentre Spinazzola dovrebbe spostarsi a destra con Vina sull’out mancino, visti gli infortuni di Celik e Karsdorp. In mediana spazio ancora a Matic e Cristante, con capitan Pellegrini sulla trequarti. Undici migliore quindi per una partita che non può assolutamente essere snobbata.

Dall’altra parte Manuel Pellegrini ha praticamente tutti gli elementi a disposizione, con il solo Camarasa in dubbio. Il tecnico cileno metterà in campo il solito 4-2-3-1 con Bravo tra i pali e la coppia di centrali formata dall’ex Lazio Luiz Felipe e da German Pezzella, con ai lati Ruibal e Miranda. Sulla trequarti dovrebbe esserci spazio per il veterano Joaquin, insieme a Fekir e a Canales, con Willan José al centro dell’attacco.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID