Nicolò Zaniolo

AS ROMA RADIO NEWS – Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Questa è “Etere giallorossa”: buona lettura!

Gianluca Lengua (Radio Radio 104.5): “Il distacco della Roma dal Napoli è nato dalle sconfitte contro l’Udinese, contro l’Atalanta o con il pareggio di Sassuolo. Oltre ai risultati anche molti giocatori hanno reso meno di quanto ci si aspettasse come ad esempio Abraham o Zaniolo che adesso abbiamo scoperto che da tempo voleva andare via. Se le offerte sono queste Zaniolo rimane a Trigoria. Pinto non deve cedere alle offerte a ribasso. La Roma ha il bilancio in rosso e non può permettersi di perderlo a 18 milioni più bonus”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio 104.5): “C’è un divario enorme al momento tra il Napoli e tutte le altre. Se Zaniolo è a disposizione e vuole giocare, perché non dovrebbe giocare a Napoli. Se rimarrà a Roma, sarà per mancanza di offerte non per volontà di una delle due parti. Credo che però a fine mercato sarà ancora a Trigoria. Zaniolo deve pensare a giocare a calcio, è valutato per quello che potrebbe essere ma ora deve far parlare il campo”. 

Massimo Cecchini (Radio Radio 104.5): “Il Napoli ha fatto un percorso straordinario ma la Roma con 5 punti in più rispetto allo scorso anno, sta facendo il suo. La Roma non fa spettacolo ma il rendimento è buono. Mi sembra tutto abbastanza in linea con le aspettative. Zaniolo aveva chiesto la cessione il giorno dopo la Conference vinta”. 

Ugo Trani (Centro Suono Sport 101.5): “Dal mio punto di vista direi no al Milan per qualsiasi cifra. Oppure gli chiederei un giocatore importante per loro come Bennacer. Deve essere la Roma a dettare le condizioni perché ha ancora un anno e mezzo di contratto. La gente in primis deve opporsi al trasferimento di Zaniolo al Milan. Le dirette concorrenti a cui hai regalato i tuoi giocatori, sono tutte arrivate davanti in classifica, a partire dalla Lazio di Pedro. La Roma è la migliore squadra di questo inizio di 2023 nonostante abbia l’allenatore più criticato del campionato. Contro lo Spezia ho visto una Roma più libera. Senza Pellegrini c’è meno palleggio e più verticalità. Contro il Napoli il problema è il terzino sinistro. Se giocasse Spinazzola staremmo tranquilli?”.

Antonio Felici (Centro Suono Sport 101.5): “Sono troppo pochi 25 milioni per Zaniolo. Non può essere valutato in base al rendimento di quest’anno, ma bisogna valutarlo sulle prospettive future. Continuo a pensare che sia molto giovane e che ha ancora margini per diventare un giocatore importante quindi non posso condividere cifre del genere. Inoltre non regalerei mai un mio giocatore ad una diretta avversaria. La mia speranza è la stessa di Mourinho, spero rimanga e che da qui a fine anno torni ad alti livelli. Ziyech è un giocatore già formato, Zaniolo invece rappresenta il futuro. El Shaarawy i mezzi li ha ma deve giocare più vicino alla porta, non fare tutta la fascia come fa Zalewski”. 

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “Zaniolo gradisce il Milan. Non è semplice venderlo, in estate era stata fatta una valutazione troppo alta. Non è una situazione facile da gestire. Se ho tra le mani Ziyech venderei Zaniolo anche senza obbligo di riscatto. Secondo l’interpretazione di Ziliani Dybala rischia un mese di squalifica per aver pattuito un compenso al di fuori dell’ambito federale. Potrebbero squalificare tutta la rosa della Juventus 2019/2020. Questo campionato è segnato da questa vicenda”.  

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport 101.5): “Zaniolo ha diverse offerte, ma non alle condizioni dettate dalla Roma. Non lo darei mai in Italia a gennaio. Andresti a rinforzare una concorrente per la Champions League. Se deve andare al Milan è meglio tenerlo. Spero che la Roma abbia la forza di non venderlo ad un club di Serie A”.

Gianni Visnadi (Radio Radio 104.5): “La frattura tra Zaniolo e il club si ricompone solo se non va in porto il trasferimento. La Roma ha individuato in Ziyech il sostituto. Dal punto di vista tecnico ci guadagna la Roma. La trattativa col Milan è abbozzata, molto difficile che si faccia questa settimana”. 

Stefano Agresti (Radio Radio 104.5): “Zaniolo? La Roma vuole inserire l’obbligo di riscatto mentre il Milan lo vuole inserire solo con la qualificazione in Champions, che a differenza del Tottenham è più probabile”.  

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): “Non credo che il Milan e le altre possano accontentare le richieste della Roma. Io spero che Zaniolo resti qui e dia una mano alla Roma per conquistare un posto in Champions. Io terrei tutti i giocatori più importanti”.

Sandro Sabatini (Radio Radio 104.5): “Zaniolo gioca troppo da solo, complicando il gioco della squadra. Se va via è chiaro che la Roma prenda un suo sostituto, ma Deulofeu è un’alternativa a Dybala”.

Nando Orsi (Radio Radio 104.5): “Zaniolo deve uscire dalla sua zona confort dove viene coccolato dalla mamma e da tutti. Anche per me deve andare all’estero per la sua crescita professionale. Lui ha grandi potenzialità ma ancora non le ha espresse. Meglio per lui andare fuori dall’Italia. La Roma e Zaniolo non si sono mai amati tanto, ma la colpa non deve ricadere solo sul giocatore”.

Tony Damascelli (Radio Radio 104.5): “Zaniolo può anche andare al MIlan, ma io lo vedrei bene all’estero. Lui deve cambiare aria e testa. Lo vedrei bene in Spagna, in Inghilterra e anche in Germania. Lui ha finito la sua storia a Roma”.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID