Henrikh Mkhitaryan

ULTIME NOTIZIE AS ROMA GENOA MKHITARYAN – Henrikh Mkhitaryan, attaccante della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria dei giallorossi per 2-0 contro il Genoa. Queste le sue parole:

MKHITARYAN A DAZN

Mourinho ti ha definito il migliore in campo… 

Grazie per le parole e ai miei compagni perché oggi era una squadra che lottava e che voleva vincere. Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni per segnare e menomale che nel secondo tempo siamo migliorati e abbiamo segnato quasi alla fine.

La partita l’ha risolta un bambino di 18 anni, che consiglio vuoi dargli? 

Di non perdere la testa, ha 18 anni ed è importante imparare a lavorare. Fare due gol non significa che avrà una carriera grandissima ma deve lottare e prendere fiducia. Tutti noi lottiamo per la squadra e anche lui deve fare lo stesso.

Come vi ponete? Avete capito che campionato potete fare? 

Le aspettative sono alte, vogliamo arrivare il più alto possibile. All’inizio volevamo arrivare entro le prime quattro, il campionato è lungo e ci saranno squadre che perderanno punti. Dobbiamo giocare meglio perché il mese scorso abbiamo perso tanti punti. Dobbiamo essere più concentrati e la testa sempre alta.

Mourinho ha detto che regalerà un paio di scarpe a Felix, voi avete già pensato a qualcosa? 

Lui deve regalare qualcosa a noi, alla squadra (ride, ndr)

MKHITARYAN AI CANALI UFFICIALI DELLA ROMA

È stata complicata perché nel primo tempo non abbiamo segnato, o meglio lo hanno annullato. Nel calcio succede, ma c’era la volontà di vincerla e si vedeva in campo. Abbiamo lottato fino alla fine. abbiamo avuto un’occasione che non potevamo sbagliare e abbiamo segnato.

Sei arrivate tante volte alla conclusione e hai cercato spesso la profondità. 

Sì, quello è il motivo, andare avanti e segnare. Non gioco da centrocampista, non devo arrivare in avanti per fare qualcosa ad ogni costo. Siamo una squadra, ci sono situazioni in cui devi andare avanti e io l’ho fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA