Italia, Mancini: “Zaniolo migliora sempre di più”

0
88
Roberto Mancini

NOTIZIE ITALIA NAZIONALE MANCINI – Il ct della Nazionale, Roberto Mancini, ha parlato in conferenza stampa in vista della due giorni di stage a Coverciano della Nazionale. Spazio a tanti giovani tra cui spiccano Zaniolo e Tonali.

Che effetto le fa vedere l’Inter così in difficoltà?
“Nel corso della stagione ci sono questi momenti, l’Inter è comunque ancora terza. Il campionato è ancora lungo. Il calcio è questo, avevano iniziato benissimo ma bisogna tener duro perché i punti a disposizione sono tanti”.

Cosa pensa del momento di Zaniolo?
Il ragazzo sta migliorando partita dopo partita, è una buona cosa per noi. A settembre non giocava, ora è titolare nella Roma così come altri. La speranza è che lui e altri giovani continuino a giocare e a migliorare. Ero positivo a settembre, lo sono anche ora. Se giochi nella Roma e in Champions League, puoi giocare anche in Nazionale”.

Rivedremo Balotelli in Nazionale?
“Noi seguiamo tutti, non perdiamo di vista nessuno. Mario fa parte del gruppo, dipende da lui e non da me. Ora è andato a Marsiglia, ha giocato due partite negli ultimi quattro o cinque mesi e, in questo momento, sono poche. Dipenderà da lui in finale. Se farà bene da qua a fine marzo, magari tornerà”.

Tanti giovani crescono, cosa pensi in vista del 2020?
“Penso al 2018, ma sono contento che tanti ragazzi stanno crescendo”.

La Juve prende tanti gol senza i vecchietti, è preoccupante per la Nazionale?
Chiaro che calciatori come Bonucci e Chiellini sono importanti, le loro assenze pesano. Poi sono capitate a mercate in corso, con l’addio di Benatia. Ma credo che si riprenderanno”.

Qual è l’obiettivo per il 2019?
“Siamo l’Italia. Dobbiamo vincerle tutte e risalire il ranking”. 

In questo momento chi è il centravanti titolare della Nazionale?
“Abbiamo tanti giocatori bravi, nonostante i pochi gol segnati nelle ultime partite rispetto alle occasioni create. Non credo che avremo problemi, prima o poi ci sbloccheremo. Quagliarella si merita questa convocazione, al di là dell’età: da anni ho stima nei suoi confronti. Cutrone è un altro ragazzo che seguo, è il futuro della Nazionale”.

Vialli in Nazionale?
“Ho solo passato il numero, è un’idea del presidente. Sarei contentissimo”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA