Roma, ti ricordi? Pallotta: “Voglio che Pjanic rimanga alla Roma”. Baldissoni: “Terremo sia Nainggolan che Mire”

Roma, che succede? Perchè le dichiarazioni non corrispondono ai fatti? Basta andare a ritroso nel tempo, in cui i maggiori esponenti del club giallorosso, il presidente James Pallotta e Mauro Baldissoni, si affrettarono a smentire le voci su una possibile cessione di Pjanic, ormai vicinissimo alla Juventus (che passerà in bianconero in queste ore).

Pallotta, intervenuto il 7 aprile alla radio ufficiale della Roma, disse: “Ho sentito cose non vere sul conto di Pjanic come su altre operazioni. Non ho mai dato l’ok alla cessione di Miralem e voglio che lui rimanga alla Roma. E anche lui lo vuole. Perché c’è un grande gruppo e c’è un grande allenatore, Spalletti, che fa lavorare i giocatori più di quanto non facessero prima”.

Baldissoni, poco più di un mese fa, il 2 maggio 2016, disse ai microfoni di Premium Sport: “Io ricordo che Strootman e Pjanic erano già in campo quando è stato acquistato Nainggolan. Le scelte di mercato saranno fatte indipendentemente dalla presenza di Kevin in campo. Possiamo tenere sia Pjanic che Nainggolan”.

Perchè continuare a prendere in giro i tifosi e, per giunta, facendo passare il bosniaco per un traditore? Ma soprattutto: perchè rinforzare una diretta concorrente? Evidentemente non c’è voglia di vincere e il mercato della Roma sarà, come ogni anno, lacrime e sangue.

M. V.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA