Carlo Calenda

ULTIME NOTIZIE STADIO DELLA ROMA CALENDA – Dopo le dichiarazioni della sindaca Virginia Raggi e del CEO della Roma Guido Fienga, anche Carlo Calenda si è espresso sul nuovo stadio della società giallorossa.

A La Presse il candidato sindaco ha dichiarato: “Sulla realizzazione dello stadio l’approccio della Roma, espresso questa mattina dal CEO Fienga, è quello giusto. Il progetto di un nuovo impianto di proprietà è un’iniziativa privata ma è un grande investimento, importante per lo sviluppo urbanistico della città e per i tanti tifosi giallorossi“. Concorda inoltre col dirigente giallorosso sulla necessità di accelerare la burocrazia: “Il Comune deve garantire massima disponibilità sia nell’individuare l’area insieme alla società che, soprattutto, nel garantire tempi certi per l’iter burocratico. Ci ricordiamo tutti come i tira e molla dell’Amministrazione Raggi abbiano fatto naufragare il progetto di Tor di Valle, un’odissea durata in totale 9 anni”.

Successivamente il candidato ha poi esposto i punti del suo piano riguardanti il nuovo stadio della Roma: “Noi abbiamo pubblicato il 6 luglio uno studio approfondito, in cui indichiamo due aree in zona Pietralata, nei pressi della Stazione Tiburtina, che secondo noi sono le più adatte perché centrali e molto ben servite a livello di infrastrutture. Ma da sindaco sarò disponibile a un confronto con la società, qualora individuasse altre soluzioni praticabili”.

Calenda ha poi sottolineato la comunione di intenti con Fienga rispetto ai tempi burocratici: “Prendiamo impegni anche sui tempi dell’iter burocratico di approvazione del progetto. Che sono quelli citati anche da Fienga e quelli che si riscontrano in ogni altra grande città”. In conlusione ha annunciato: “In 4 massimo 5 anni lo stadio si può realizzare“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA