Napoli-Roma 2-4, le pagelle: Alisson monumentale, Dzeko ammutolisce il San Paolo

Una Roma ritrovata ottiene tre punti pesanti in ottica Champions contro la prima in classifica, il Napoli, che non si è mai risparmiato in campo. Partita dominata per larghi tratti del primo tempo e per tutto il secondo tempo, con Di Francesco che azzecca tutte le mosse e trova anche il gioco che sembrava sparito.

Alisson 8: Partita monumentale del portiere brasiliano che annulla completamente Insigne, che comunque gli segna un gol. E’ autore di una partita nella partita con il folletto partenopeo, salvando il risultato numerose volte. Si conferma il miglior portiere in Europa.

Florenzi 6: Inizialmente soffre le avanzate di Zielinski e Hysaj, ma piano piano trova le dovute contromisure. Salva sulla linea di porta, nel secondo tempo, un gol fatto su tiro di Mertens.

Manolas 7: Autorevole come poche volte lo abbiamo visto in questa stagione. Mertens non prende un pallone fino al 92′ (minuto del gol del 2-4) e il merito è del greco che fa una partita accorta, precisa e senza fronzoli.

Fazio 6,5: Va in difficoltà nei primi mimuti di gara e, come tutta la difesa della Roma, si perde nella marcatura Insigne in occasione del gol, troppo indisturbato nel calciare. Nel complesso, errore di posizionamento a parte, la sua gara è di grinta e sostanza.

Kolarov 6: Meglio rispetto alle ultime uscite. Non è quello che abbiamo ammirato nella prima parte di stagione, ma limita come si deve Callejon.

Nainggolan 7+: Torna il giocatore di sempre. Sradica palloni a centrocampo, fa ripartire velocemente l’azione e, in più, riesce a coprire tutte le zone del campo non permettendo al Napoli di far ripartire l’azione. Limita il raggio d’azione di Allan.

De Rossi 6,5: Partita positiva del capitano giallorosso. Dà ordine a centrocampo, fa girare bene il pallone e, nel suo consueto ruolo davanti alla difesa, nel secondo tempo la Roma non soffre più di tanto o come ci si poteva aspettare all’inizio.

Strootman 6,5: Gara di grande sostanza e sacrificio. Dalla sua parte c’è la minaccia costante di Zielinski che lui con grande maestria riesce a limitare. Poi tanta corsa e ripiegamenti in difesa, proprio come voleva all’inizio Di Francesco. Meglio tardi che mai.

Under 7,5: Nemmeno un minuto dal gol di Insigne e si inventa un pallonetto straordinario che rimette in carreggiata la Roma. Anche lui deve sacrificarsi e tornare in difesa per dare una mano a Florenzi. Le sue accelerazioni sono sempre pericolose e mettono in apprensione la difesa del Napoli.

Dzeko 8: Il San Paolo gli porta bene e si vede quando salta in cielo, più in alto di Albiol, e mette dentro di testa il gol del 1-2. La sua gara è di ottima fattura anche nella costruzione del gioco, ma il gol del momentaneo 1-3 è meraviglioso per preparazione e precisione. Raggiunto a quota 50 gol Agostino Di Bartolomei. Non proprio un giocatore qualsiasi.

Perotti 7: Nei primi minuti appare nervoso e sbaglia qualche tocco di troppo. Nel secondo tempo è tutto un altro giocatore e, oltre il gol, è importantissimo dal punto di vista difensivo limitando le folate offensive del Napoli. Nel finale mette il sigillo al match che torna a dire per la seconda volta di fila “Roma” al San Paolo.

SUBENTRATI

Gerson s.v.

Pellegrini 5: Un retropassaggio avventato all’indietro rischia di compromettere tutto. Alisson è costretto a prendere il pallone con le mani e a concedere la punizione di seconda in area. Meno male che Florenzi c’è.

El Shaarawy s.v.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA