Nicolò Zaniolo

ULTIME NOTIZIE AS ROMA RADIO – Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Buona lettura!

Mario Sconcerti (Teleradiostereo – 92,7): “Ho visto soprattutto una squadra giocare bene ed era la Roma. Doveva arrivare un risultato diverso, anche se la Lazio non ha rubato niente. Ho visto giocare un bel calcio, verticale, ho visto una gran bella Roma. Non pensavo avesse questa forza e questo ordine-disordinato. Forse è stata la miglior partita di questo campionato, la Roma così non l’avevo mai vista. E sono contento per Zaniolo, perché il dubbio che tutta la forza non ti ritorni dopo un infortunio così c’è e la paura è stata allontanata”.

Guido D’Ubaldo (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La Roma si deve lamentare con gli arbitri per la seconda partita consecutiva, alcuni episodi hanno condizionato il match. La Lazio comunque ha giocato una partita di grande intensità. Questa battuta d’arresto deve far riflettere Mourinho, che deve continuare a lavorare sull’equilibrio che ancora non c’è. In queste partite si evidenza una preoccupante fragilità difensiva, soprattutto nei difensori centrali. Mancini fatica tanto”.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Mourinho dice che la Roma ha dominato per spostare il peso di una sconfitta meritato sull’arbitro, è bravissimo in questo”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La Roma non è una squadra organizzata, ha subito tre gol già due volte. La Lazio ha fatto due gol in contropiede, ma quando mai si è visto in un derby? Non c’è equilibrio e questo si ripercuote soprattutto sui difensori”.

Nando Orsi (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Rui Patricio andava espulso dopo l’uscita su Milinkovic, quindi gli altri errori fatti dopo da Guida perdono valore. Il risultato finale rappresenta bene quello che hanno espresso ieri le squadre in campo”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Chi dice che Mancini sia un difensore all’altezza mi fa venire i brividi. La difesa della Roma è da metà classifica. I portieri hanno fatto la differenza al contrario: il tiro di Pedro non era irresistibile per Rui Patricio, mentre Reina fa una gran parata su Zaniolo. I giocatori della Lazio sono stati, ad eccezione del confronto con Zaniolo, superiori in tutti gli scontri diretti”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Derby tra due squadre senza prospettive, una partita da Conference League. Roma e Lazio non entreranno nelle prime quattro. Mourinho è un grande comunicatore, ma come allenatore è arrivato”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport – 101,5): “A portieri invertiti la partita finisce con un risultato diverso. La campagna acquisti? I giudizi positivi sono stati influenzati dai risultati iniziali. Abraham con un altro sistema di gioco segna più di Osimhen in campionato”.

Antonio Felici (Centro Suono Sport – 101,5): “Non mi aspettavo che in alcuni momenti la Lazio mettesse sotto la Roma. Non è da squadra di Mourinho prendere 3 gol in contropiede, per me questo centrocampo a due, con i difensori che hai, è troppo poco per difendere bene”.

Ugo Trani (Centro Suono Sport – 101,5): “La cosa più normale che ho sentito dire è che la Roma ha perso contro una delle Lazio peggiori, come gioco, degli ultimi anni. La Roma si è fatta fregare sbagliando quasi tutto. Ha giocato solo Zaniolo, l’arbitro non c’entra niente anzi, chi si aggrappa all’arbitro (e non mi riferisco a Mourinho) sbaglia perché non va a risolvere i problemi della Roma che sono la rosa insufficiente. L’unica partita che hai vinto per distacco è con la Salernitana. E’ una squadra costruita male sul mercato, non è stata rinforzata: Spinazzola, il terzino sinistro migliore dell’Europeo, sostituito con Vina che è un giocatore normale. Inoltre ha perso Dzeko, che era il centravanti, nonché il giocatore più importante. Non è sicuramente un mercato da 8”.

Tony Damascelli (Radio Radio Mattino – 104,5): “È stato un bel derby, non ha dominato nessuno. Reina è stato decisivo. Zaniolo ala destra è una bestemmia, deve stare in mezzo e fare quello che gli pare. Il gesto fatto all’uscita dal campo però non va fatto: meriterebbe una squalifica di un mese e la multa di Friedkin. Vina è un disastro, possibile non ci sia uno nella Roma meglio di lui?”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Mourinho è un mago della comunicazione: la sua squadra ha giocato peggio e lui ti dice che ha dominato. Il Var non poteva intervenire sul potenziale rigore su Zaniolo”. 

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino – 104,5): “Hysaj su Zaniolo non è rigore. La Roma ha regalato troppo dietro, ma la prestazione mi è piaciuto. Zaniolo è stato pazzesco. Non capisco perché Villar non possa neanche andare in panchina”. 

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma è stata solo Zaniolo. Pedro è ancora un grande giocatore e vi svelo un retroscena: nella Roma è stato Mourinho a mandarlo via, il club lo voleva tenere. Guida? Doveva espellere Rui Patricio sul primo gol della Lazio. Mancini mi sta deludendo, commette troppi errori”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Se non volete parlare dell’arbitro, allora non parliamo del derby. Il rigore su Zaniolo non fischiato è grande come una casa e poi andava espulso Leiva per doppio giallo. Non discuto il valore dei giocatori della Lazio ieri durante la partita ma gli episodi con le decisioni dell’arbitro hanno influito troppo sulla gara. Il problema della Roma è che prende troppi gol. In difesa io lo dico da tempo, i centrali non mi convincono. Poi la Roma è stata brava a riprendere in mano la partita, ma ci sono tante carenze di organizzazione”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Il fallo di Rui Patricio su Milinkovic è da assassino, da rosso subito. Gol e espulsione e poi vediamo la Roma cosa avrebbe fatto. Le immagini parlano chiaro… E’ stata una bella partita e le due squadre hanno giocato in maniera diversa rispetto ai dettami dei loro allenatori. Ha vinto la squadra che ha giocato meglio, non la più forte. La Roma ha giocato bene, ha reagito bene ai primi 20 minuti eccellenti della Lazio, ma prende troppi gol. Aveva già rischiato in altre partite”.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino – 104,5): “E’ stata una bella partita, sul primo gol della Lazio non vedo l’espulsione di Rui Patricio, l’ha toccato con il braccio in uscita, non poteva evitarlo. Io non ho visto gravi errori da parte dell’arbitro. La tradizione ha premiato ancora una volta chi si è avvicinato al derby in maniera meno attrezzata. La Lazio ha vinto e convinto, Nella Roma si stente l’assenza di Smalling e il centrocampo copre poco, ma sono certo che Mourinho sarà in grado di risolvere questi problemi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA