Roma-Crotone 1-0, le pagelle: Perotti ‘rigoroso’, Karsdorp c’è

471
Diego Perotti

ALISSON 6: Partita non difficile per il portiere brasiliano, dato che le conclusioni degli attaccanti del Crotone non sono mai complicate da parare.

MORENO 6: Della strana coppia difensiva è il peggiore, ma la sua prestazione è pienamente sufficiente. Imposta meno, lasciando questo compito a Fazio, e si impegna maggiormente nella copertura dagli attacchi avversari.

FAZIO 6.5: Rientra dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori nelle ultime partite, giocando una partita ai suoi soliti livelli. Ottime le sue chiusure a fermare le ripartenze del Crotone. Di testa, in area di rigore, fa sempre la differenza disinnescando i cross degli avversari.

KOLAROV 7: Non fanno più notizia le prestazioni ottime del terzino serbo, che anche contro il Crotone domina la fascia sinistra con una tranquillità unica. Il gol arriva da un rigore, dubbio, che si conquista e, nel frattempo, va vicino a due eurogol: uno di esterno sinistro che termina di poco alto e, l’altro, su calcio di punizione da posizione impensabile, sugli sviluppi del quale colpisce il palo.

KARSDORP 6.5: Buon esordio per il terzino olandese, che gioca gran parte della partita senza grandi difficoltà. Nonostante le poche settimane di allenamento nella partita di oggi ha già fatto vedere che potrà dimostrarsi un grande acquisto, specialmente per la sua velocità e per le sue letture difensive.

GONALONS 6.5: Un regista vero, di quelli che mancavano da molti tempi a Roma. Ha delle misure nei passaggi impressionanti e una discreta capacità difensiva, caratteristiche che fanno del francese un’eccellente alternativa a De Rossi.

NAINGGOLAN 6: Partita di sacrificio per Nainggolan che torna a giocare da mezzala sulla destra. Nel primo tempo si allarga sulla fascia per cercare di allargare la difesa del Crotone, nella ripresa invece prova qualche incursione, senza fortuna però.

GERSON 6.5: Sarà lento, sarà un brasiliano atipico, ma Gerson piano piano è riuscito ad entrare nelle rotazioni giallorosse grazie alla sua intelligenza calcistica e al suo fisico. Sarà difficile vedere giocate spettacolare dai suoi piedi, ma in posizione di mezzala fa vedere tutta la quantità a sua disposizione, conquistando falli e recuperando palloni.

UNDER 5.5: Probabilmente il peggiore dei titolari. Dopo l’ottimo esordio contro il Verona è entrato in una fase calante, complice anche, probabilmente, la poca fisicità, che fa dell’esterno turco una facile preda per i difensori avversari.

PEROTTI 7: Sblocca lui il match su calcio di rigore, piazzandolo dove Cordaz non può arrivare. Poi per tutta la partita crea scompiglio nella difesa avversaria ad ogni sua accelerazione. Il suo ruolo, quasi, da regista spostato sulla fascia gli permette di toccare molti palloni e di trasformali in oro per i suoi compagni.

DZEKO 6: Sfortunato il bosniaco che colpisce, con un potentissimo sinistro, il suo 4 legno di questo campionato. È un po’ isolato tra i due difensori del Crotone, però ogni volta che riesce a farsi vedere in area di rigore è sempre pericoloso per Cordaz. La stanchezza è tanta e, probabilmente, contro il Bologna un riposo potrebbe solo giovargli.

SUBENTRATI

DEFREL 5.5: Non prende l’insufficienza solo per la sua capacità di aiutare la difesa. Per il resto non entra in partita, sbagliando un tiro dal limite dell’area e perdendo molti palloni nelle ripartenze.

PELLEGRINI SV: Pochi i palloni giocati da Pellegrini nei minuti a sua disposizione

FLORENZI SV: Entra per gli ultimi 10 minuti per poter far riposare Karsdorp. Troppo pochi per poterlo giudicare.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA