Fiorentina-Roma 2-4, le pagelle: bem-vindo Gerson. Manolas è una sicurezza

504
Gerson

ALISSON 6.5: Nonostante i due gol subiti, il portiere brasiliano continua a dimostrare di essere uno dei migliori in questa stagione. Nel primo tempo fa un doppio miracolo, permettendo alla Roma di non andare in svantaggio. Nella ripresa, invece, viene chiamato poco in causa, anche grazie alla difesa messa decisamente meglio rispetto alla prima frazione di gioco.

MANOLAS 6.5: Il migliore del quartetto difensivo giallorosso, non soltanto per il gol segnato ma anche per quanto fatto dietro. Nel primo tempo da un suo recupero difensivo su Simeone parte l’azione del secondo gol di Gerson, mentre nel secondo domina la retroguardia sventando le possibili minacce dei giocatori della Fiorentina.

FAZIO 5.5: Prestazione opaca di Fazio che forse accusa un po’ di stanchezza accumulata sulle gambe. Il gol di Simeone è per buona parte colpa sua, ma per fortuna non sarà decisivo al triplice fischio dell’arbitro.

FLORENZI 6: Sufficiente grazie alla grande chiusura in area di rigore su Chiesa sul finire di secondo tempo, ma per il resto la sua prestazione non è minimamente paragonabile alle sue ultime uscite. Un calo che ci può stare anche in virtù della sua lunga assenza. La sosta, nonostante la Nazionale, sarà fondamentale per recuperare energie.

KOLAROV 6: Anche lui, per certi versi, in corto di ossigeno in alcune situazioni. Si fa saltare facilmente da Gil Dias nel primo tempo e non riesce mai ad essere incisivo in attacco. Con il passare dei minuti aumenta di intensità e diventa pericoloso per la difesa viola.

GONALONS 5: Prestazione scarsa condita da tante palle perse. Soffre tremendamente la pressione offensiva dei giovani della Fiorentina, non riuscendo a impostare per tutti i 90 minuti.

NAINGGOLAN 6.5: Uno dei migliori della Roma che lavora per tre, permettendo alla Roma di recuperare palloni a centrocampo. Anche davanti è fondamentale, perché con le sue scorribande obbliga la difesa ad aprirsi per poterlo chiudere.

PELLEGRINI 5: Male oggi il giovane centrocampista giallorosso. Non entra mai in partita e sbaglia molto in copertura, non riuscendo ad essere mai incisivo nel recuperare palla. Nel primo tempo avrebbe un’ottima occasione per segnare, ma la sua conclusione, seppur potente, è troppo centrale. Una prestazione no che ci può stare, anche in virtù di quanto fatto vedere da Pellegrini nelle ultime partite

GERSON 7.5: Finalmente! Si sblocca con una doppietta il ragazzo brasiliano, con due colpi da biliardo che si infilano alle spalle di Sportiello. Oltre i due gol la sua prestazione è perfetta, sbaglia poco, se non in occasione del primo gol della Fiorentina, e lotta su ogni pallone. Potrebbe sembrare un brasiliano atipico, ma il senso della posizione e l’intelligenza calcistica ci sono tutte.

EL SHAARAWY 5.5: Non ripete la prestazione mostruosa della partita contro il Chelsea, non riuscendo ad entrare mai in partita, se non nel passaggio per Gerson sul suo primo gol. Si vede poco nei minuti che è in campo, tant’è che viene sostituito durante la ripresa da Perotti.

DZEKO 6: Manca ancora il gol per il bomber bosniaco che, sicuramente complice la stanchezza, non riesce ad avere la lucidità giusta sotto porta. Nonostante questo, però, Sportiello toglie dalla traversa un suo gran tiro.

SUBENTRATI

PEROTTI 7: Messo in campo per sfruttare in velocità gli spazi lasciati dalla difesa dei viola e il compito gli riesce alla perfezione. Da quella profondità che è mancata sulla fascia destra in questa partita, riuscendo a rendersi pericoloso. La partita la chiude lui segnando il quarto gol della Roma.

STROOTMAN SV: Si vede poco e niente nei pochi minuti che è in campo, riuscendo a svolgere il compito richiesto da Di Francesco, ovvero recuperare qualche pallone ed aiutare in difesa.

DEFREL SV: Prima si divora il gol che avrebbe chiuso il match, poi Sportiello gli para una sua conclusione in contropiede.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA