Roma-Empoli 2-1: boccata d’ossigeno per i giallorossi. Ranieri non stecca la prima

146

NOTIZIE ROMA EMPOLI – La Roma torna a respirare. Dopo le due sconfitte contro Lazio e Porto, che hanno portato all’esonero di Eusebio Di Francesco, la cura Ranieri ha i suoi primi effetti: i giallorossi hanno vinto infatti 2-1 contro l’Empoli nel Monday Night della 27esima giornata di Serie A. Un successo arrivato a fatica, con tanta sofferenza, che però rilancia la Roma nella corsa al quarto posto: i punti di distanza dall’Inter tornano a essere tre.

Pronti, via e al nono minuto è El Shaarawy a sbloccare la gara con il suo nono gol in campionato. La Roma si prepara a gestire la gara, ma dopo appena tre minuti subisce il pareggio con una maldestra autorete di Juan Jesus, che sorprende Olsen. Alla mezzora è Schick, al ritorno in campo da titolare, a segnare il 2-1, dopo un bel cross di Florenzi su punizione. Nella ripresa la Roma perde Zaniolo per un affaticamento al polpaccio destro che lo aveva messo in dubbio anche per la convocazione in vista di questa partita e nel finale rischia: Florenzi viene espulso per doppia ammonizione (tanti dubbi sul secondo giallo) e subisce il 2-2 di Krunic a tre minuti dalla fine. L’arbitro Maresca, chiamato dal Var, va a rivedere l’azione al monitor e annulla per un tocco di mano di Oberlin. Finisce così, la Roma soffre ma vince e resta nella scia dell’Inter per la corsa Champions.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA