Max Meyer: il centrocampista prodigio che vuole Monchi

441
Max Meyer

Il rendimento dello Schalke 04 in questa Bundesliga è sicuramente una delle sorprese nei maggiori campionati europei: la formazione guidata da Tedesco è attualmente seconda in classifica, davanti a Borussia Dortmund, Francoforte, Leverkusen e Lipsia.

In questi anni il settore giovanile dello Schalke ha prodotto diversi talenti poi passati in big europee come Neuer, Draxler, Ozil e Sané. E con Goretzka già del Bayern Monaco, il prossimo gioiello che sembra destinato a partire durante il calciomercato estivo è Max Meyer.

Il centrocampista tedesco è ormai da 3 anni un punto fermo dello Schalke 04: il suo ruolo naturale è quello del trequartista, che ha occupato spesso sia quando la sua squadra giocava con il 4-2-3-1 che nel modulo attuale nel quale agisce dietro una o due punte centrali.

La sua grande tecnica e la poca familiarità col gol (soltanto uno nelle 26 partite giocate in questa stagione) lo hanno spesso portato a giocare nel ruolo di mezzala nel centrocampo a 3, dove ha più libertà di impostare e mandare in porta i compagni.

Per molte settimane in Germania si è parlato di una trattativa per il rinnovo del suo contratto (in scadenza 2018) con lo Schalke 04, ma il classe ’95 ha rifiutato ogni proposta e può diventare uno dei colpi di calciomercato più interessanti della prossima estate, dato che a giugno sarebbe svincolato.

Le indiscrezioni portano come sempre al Bayern Monaco, che ha già annunciato di essersi assicurata a parametro zero un altro talento cresciuto a Gelsenkirchen come Leon Goretzka. Ma per Meyer potrebbe anche esserci un derby di calciomercato fra Roma, Juventus e Milan.

Ora c’è da attendere soltanto la decisione di Meyer, che al momento sembra concentrato soltanto sulla Bundesliga e sul mettersi in mostra in vista del Mondiale in Russia. Solo a giugno sceglierà la sua nuova destinazione, per diventare l’ennesimo talento sbocciato nello Schalke ad approdare in una grande d’Europa.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA