Granit Xhaka

CALCIOMERCATO AS ROMA XHAKA – L’Italia ha aperto l’Euro 2020 nella sfida vinta 3-0 contro la Turchia. Oggi è il turno della Svizzera di Granit Xhaka, obiettivo di mercato della Roma. Il centrocampista, a lematin.ch, ha parlato anche delle voci che lo vedrebbero in giallorosso. Queste le sue parole:

Granit Xhaka, come si sente la squadra prima del debutto? 

Ho una sensazione molto buona. Soprattutto dopo l’ottima e lunga preparazione che abbiamo affrontato nelle ultime settimane. Sono molto felice che stia finalmente per iniziare la competizione. Le aspettative sono alte ovviamente, ci aspettiamo molto da noi stessi! Ultimamente abbiamo dimostrato di poter fare grandi cose. Parliamo, è vero, ma vogliamo mostrarlo anche sul campo. Vedremo fino a che punto potremo arrivare, ma ci sono grandi aspettative, in effetti.

Quanto è importante questa prima partita? 

La prima partita è sempre la più importante! Quando la vinci, porti con te fiducia e coraggio per le successive. Penso che abbiamo molti giocatori esperti, che hanno già giocato davanti a un pubblico numeroso e ostile. Non fa molta differenza per noi. Vogliamo vincere questo primo incontro e fare una buona prestazione. Il resto verrà poi naturale.

Si parla tanto del tuo futuro all’Arsenal o alla Roma… È una distrazione? 

Certo, questo è normale, ci sono sempre voci durante il mercato. Ma io non voglio assolutamente parlare del mio futuro qui, durante l’Europeo. Sono concentrato al 100% sulla nazionale. Saprete di più quando avremo concluso questo europeo. Le voci non mi distraggono. Sono concentrato e spero che faremo buone prestazioni.

Perché questo torneo sarà diverso dagli altri per la Svizzera? 

Penso che tutti quelli che mi conoscono sappiano come lavoro. Sono sempre ambizioso e trovo che abbiamo il diritto di sognare. Abbiamo una selezione che ha molte qualità. Abbiamo giocato bene nelle ultime grandi competizioni e ci sono state due eliminazioni in grandi tornei che trovo sfortunate. Abbiamo maturato esperienza e i giovani che arrivano hanno talento. Vogliamo fare la storia e penso che sia il momento giusto per farlo. Ma dobbiamo dimostrarlo sul campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA