Il Coronavirus continua a diffondersi in Italia. Per questo, come riporta Sky TG24, sono in arrivo i primi pazienti al Centro tecnico di Coverciano, messo a disposizione della FIGC per l’emergenza Covid-19.

Da lunedì 6 aprile inizieranno i trasferimenti. La struttura ha avuto l’ok a ospitare persone clinicamente guarite, dimesse dall’ospedale, ma ancora positive al tampone, che devono stare in isolamento domiciliare ma sono impossibilitate a risiedere nella la propria abitazione. Sono 54 le camere che potranno esser utilizzate, insieme a tutti gli spazi comuni della Casa delle Nazionali, famosa all’estero come l‘Università del calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA