Andrij Shevchenko

ULTIME NOTIZIE AS ROMA GENOA SHEVCHENKO – Andrij Shevchenko, allenatore del Genoa, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la sconfitta dei rossoblù contro la Roma per 2-0. Queste le sue dichiarazioni:

SHEVCHENKO A DAZN

È parzialmente soddisfatto della partita?
“Sapevamo che sarebbe stata difficile perché avevamo diverse assenze, penso che i ragazzi abbiano dato tutto. Ho visto organizzazione, però i cambi hanno fatto la differenza”.

Conta di recuperare qualcuno nei prossimi giorni?
“Purtroppo non ho buone notizie, però abbiamo una settimana per recuperare e preparare la prossima partita, possiamo fare una buona settimana”.

Qual è il prossimo step?
“L’atteggiamento è stato fantastico, sono stati bravi nell’accorciare, abbiamo lottato tanto. Per me è mancata la gestione, potevamo fare qualcosa in più soprattutto in uscita quando abbiamo alzato il baricentro, avremmo potuto creare qualcosa in più. Dobbiamo lavorare per migliorare tanto”.

Avete cercato spesso Pandev tra le linee.
“Abbiamo provato a sfruttare le sue caratteristiche, poi ho messo Galdames che ha fatto bene”.

Potremmo vedere un Genoa con la difesa a 4?
“In questo momento abbiamo la possibilità di giocare con questo modulo, ho cercato di compattare i giocatori con un unico blocco che si muove bene. Secondo me è stata la miglior scelta, poi vediamo in futuro”.

Che campionato hai ritrovato?
“Ho visto che le squadre provano a costruire da dietro, non succede sempre perché se affronti squadre forti come la Roma che ti aggrediscono, non è facile. Hanno giocatori importanti dietro che fanno vincere spesso i duelli, ho tante partite giocate da altre squadre, la Serie A è cresciuta molto”.

Che vi siete detti con Mourinho?
“Abbiamo un ottimo rapporto, abbiamo parlato prima e dopo la partita”.

I tifosi?
“Ci hanno spinto tanto e volevo ringraziarli perché sono venuti a darci un bel sostegno”.

SHEVCHENKO IN CONFERENZA STAMPA

Una sconfitta ma è difficile fare il processo ai suoi ragazzi.
“Mi è piaciuto l’atteggiamento e la compattezza. Ci sono mancati cambi e un po’ di freschezza”.

Si aspettava la mossa di Mourinho di inserire Afena-Gyan?
“È un giocatore che è entrato e ha fatto due gol. Ha sbloccato la partita e poi ha trovato un gol bellissimo”.

Il Genoa ci ha provato con tanti assenti. Bisogna ripartire da qui e dalla fiducia che devi dare alla squadra.
“Io penso che l’atteggiamento, la voglia e tutto quello che i ragazzi hanno messo saranno premiati. Questo è un buon punto di partenza. È già tanto”.

Che effetto le ha fatto giocare al “Ferraris”?
“Sono rimasto tanto sorpreso di come sono stato accolto. I tifosi sono stati fantastici, hanno supportato la squadra fino alla fine. La gente è venuta e abbiamo sentito il dodicesimo uomo”.

Che piani avete per il mercato?
“Per ora non è ancora aperto e per ora non parliamo ancora di quello”.

Mourinho?
“Con José ho un gradissimo rapporto. Oggi siamo stati rivali ma siamo amici, e questa per me è una cosa normale”.

Questa situazione di classifica può pesare un po’ in questo lavoro che state facendo?
“Ci sono ancora tante partite da giocare. Ora noi giochiamo contro squadre in alto in classifica, squadre importanti. Dobbiamo recuperare giocatori per essere competitivi”.

Per la prossima gara pensa di recuperare qualche giocatore?
“Purtroppo non ci sono buone notizie. Non penso che recuperiamo qualcuno ma non si sa mai. Lo staff medico sta lavorando tanto per recuperare giocatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA