Marcos Alonso

Marcos Alonso, centrocampista del Chelsea, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League contro la Roma. Queste le sue dichiarazioni:

“La squadra ha lavorato bene in allenamento e speriamo di fare meglio rispetto a quanto fatto nel weekend”.

Quanta sicurezza c’è dopo le prime due vittorie in Champions?
“C’è molta motivazione da parte della squadra, saranno due gare importanti: sia quella con la Roma che la prossima in Premier. In campionato vogliamo tornare a fare punti il prima possibile”.

Il giorno di riposo era stato pianificato?
“Si, era stato pianificato. Non è sempre facile, bisogna ogni volta scendere in campo al 100%. Dobbiamo sempre adattarci nel modo giusto tra una gara e l’altra”.

In Premier è molto difficile recuperare questo gap?
“Noi cerchiamo sempre di vincere tutto, ma in Premier League ci sono tante squadre molto forti. Ora però, prima di pensare al Watford, dobbiamo pensare alla gara contro la Roma”.

Morata?
“Lo vedo pronto, si è allenato bene ma non so se inizierà titolare. Lui è importantissimo per noi.”

Quanta sicurezza avete nell’affrontare questa partita dopo aver vinto già con Atletico e Qarabag?
“Non vediamo l’ora di giocarla, siamo molto motivati e vogliamo vincere. Questa e la prossima in campionato saranno importanti, e domani dobbiamo vincere per arrivare primi nel girone.”

Per quanto riguarda il giorno di riposo cancellato domenica, è stato pianificato o è stata una sorpresa?
“Era pianificato per prepararci al meglio a questa gara.”

Differenze tra le partite con il Crystal Palace e quella con l’Atletico?
“Due gare totalmente diverse… Ogni partita è storia a sé e non è mai facile. Le gare sono tante e bisogna sempre stare al meglio per affrontare ogni partita.”

Hai detto che non potete permettervi di perdere più punti in campionato. E’ difficile recuperare ora?
“E’ difficile ma noi cerchiamo sempre di dare il meglio, ci sono tante squadre forti. Ma prima di pensare al Watford dobbiamo pensare alla gara di domani.”

Conte è stato molto duro dopo la partita di sabato. Fa male sentire queste parole?
“Credo che abbia fatto bene a motivarci per cambiare. Il calcio cambia molto velocemente e domani abbiamo già la chance di modificare le cose. Possiamo solo lavorare per migliorare.”

Avrete sicuramente studiato la Roma. Che squadra è e chi ti spaventa di più?
“Squadra forte, molti giocatori sono gli stessi di quando giocavo io in Italia. Sono un blocco forte e un giocatore che mi piace molto è Dzeko.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA