L’allenatore della Roma Primavera, Alberto De Rossi, insieme al vice Antonio De Cillis, ha parlato dell’inizio di stagione dei giallorossi a Roma Tv: “Lo scudetto è stato importante ma ora dimentichiamocelo, ci ha dato troppa sicurezza e forse questa cosa è negativa. Cagliari? Alla fine del primo tempo ci siamo ricompattati e vinto una partita non semplice. Abbiamo giocato contro una squadra vera, è stata una bellissima prestazione e infatti ero convinto che potevamo recuperarla nella ripresa. Quest’anno abbiamo diverse soluzioni, tanti giocatori che ci danno la possibilità di fare dei cambi. Oggi abbiamo riprovato diverse soluzioni, possiamo farlo anche grazie alle caratteristiche dei nostri ragazzi. Bisogna far capire ai giovani che questo è un calcio vero anche se è l’ultimo delle giovanili. Questo aiuta molto i ragazzi e anche noi ci mettiamo nel nostro, così come sono fondamentali gli allenamenti con la Prima Squadra. Youth League? C’è questa sfida dentro e fuori ma noi ci possiamo stare a livello mentale, sono partite secche e non parliamo dello scorso anno che quando abbiamo passato il turno abbiamo passato due turni secchi fuori casa e il terzo c’è stato fatale. Il gruppo cambia, ma la mentalità della Roma è molto importante”.

Antonio De Cillis, invece, dice: “Anche i ’99 hanno vinto tanto e hanno conquistato delle finali importanti, forse ci può essere nella prima partita un appagamento ma dobbiamo ripartire subito e portare avanti la sfida nel migliore dei modi. Il ruolo del trequartista? L’hai detto tu, il trequartista può essere interpretato dai nostri giocatori, come Antonucci, Cappa, Franchi che sono giocatori rapidi, lo vedremo partita per partita. Youth League? Noi abbiamo fatto questo torneo e affrontato grandi squadre, questa estate abbiamo giocato anche la Peronne Cup e battuto l’Udinese. In Youth League ci saranno squadre impegnative, nonostante il cambio della formula”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID