Totti: “De Rossi era capitano anche quando giocavo io”

Francesco Totti

NOTIZIE AS ROMA TOTTI DE ROSSI – Francesco Totti ha rilasciato alcune dichiarazioni al programma ‘Sedici’, dedicato a Daniele De Rossi, in onda su Roma Tv: “Daniele è stato un giocatore formidabile, universale. Si diceva che era un ragazzo diverso dagli altri, che aveva già futuro. In mezzo a tanti altri giocatori aveva un passo diverso, una testa diversa: tutti pensavamo che potesse diventare un giocatore da Roma il prima possibile. Lui è cresciuto in fretta, a 18 era un veterano, giocando in quel ruolo aveva una testa diversa dagli altri, era più intelligente, più scaltro, ha fatto meno fatica ad emergere. Aveva un tiro formidabile, preciso e secco: fece un gol da 30/35 metri contro il Torino calciando da lontano. Per lui Capello è stato fondamentale perché era uno dei più grandi tecnici in circolazione. Ha trovato l’allenatore che l’ha fatto crescere nel migliore dei modi sia in campo che fuori. Per lui è stato trampolino di lancio. In prima squadra si è inserito con tranquillità, poi è normale che dalla Primavera si entra sempre in punta di piedi. Sapeva come muoversi, ha sempre portato rispetto a tutti. In prima squadra ce lo coccolavamo, lui è stato bravo ad entrare nei momenti più giusti e particolari”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA