Stadio Roma, De Vito: “Sono pronto al giudizio. Non sono un corrotto”

34
Marcello De Vito

Marcello De Vito, ex presidente dell’Assemblea Capitolina attualmente in carcere dopo l’arresto con l’accusa di corruzione nell’ambito della vicenda relativa allo Stadio della Roma, ha scritto nei giorni scorsi una lettera indirizzata alla sindaca Virginia Raggi, al vice presidente vicario dell’Assemblea Enrico Stefano e al segretario generale del Campidoglio.

“Sono pronto per il giudizio. Non sono corrotto ne corruttibile e confido nel pieno e positivo accertamento in tal senso da parte della magistratura. Nell’immediato ho provato rabbia e delusione per le parole di abbandono degli ‘amici’. Posso dire che ho ricevuto maggiore solidarietà delle persone in queste retrovie che in qualsiasi altro posto. Ho reagito, ho dedicato questo tempo all’anima, la mente e al corpo. E’ complesso far comprendere quanto queste mura possono insegnarti e farti ragionare sui valori di base. Posso dire che sono più forte di prima”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA