Atletico Madrid-Roma 2-0, le pagelle: Fazio giganteggia. Nainggolan, effetto derby svanito

458
Radja Nainggolan e Aleksandar Kolarov

ALISSON 6: Era dalla partita contro il Chelsea di Londra che non subiva due gol, ma su entrambi non può nulla. Sul primo è meraviglioso Griezmann che colpisce il pallone perfettamente in mezza rovesciata, mentre sul secondo viene saltato da Gameiro. Per il resto non viene mai impensierito anche, grazie, alla sua difesa.

MANOLAS 6: Tante belle chiusure sugli attaccanti avversari, di cui una mostruosa nel secondo tempo. Forse qualche errore di troppo nei passaggi di inizio azione, che avrebbero potuto creare pericoli più seri.

FAZIO 6.5: Di gran lunga il migliore in campo per la Roma. Chiude ogni cosa e, in alcune occasioni, anche ciò che sembrava impossibile da chiudere. Imposta bene, dando il via alla maggior parte delle azioni giallorosse.

BRUNO PERES 5: Soffre tantissimo la velocità e la fisicità dell’out di sinistra dell’Altetico Madrid, lasciando molti spazi ai giocatori di Simeone, tant’è che il gol che sblocca il match arriva proprio dalla sua fascia. Scalda i guanti ad Oblak con una conclusione, ma è la sua unica vera incursione in avanti. Finisce il match in anticipo per somma di ammonizioni.

KOLAROV 5.5: Spinge tantissimo sulla fascia più “debole” dell’Atletico, ma non riesce ad essere incisivo come al suo solito. Probabilmente la stanchezza si è fatta sentire.

GONALONS 5.5: Pochi errori in impostazione, ma qualche palla persa che si è trasformata in occasione per l’Atletico. Qualche buon passaggio e qualche buona palla recuperata, ma anche lui soffre la fisicità avversaria.

NAINGGOLAN 5.5: Un suo errore quasi non costava un gol (annullato per il tocco di mano avversario), ma la sua partita non è minimamente paragonabile a quella vista nel derby e in tutte le altre partite.

PELLEGRINI 6: Un po’ di palle perse, ma si fa vedere anche molto in avanti per cercare di aprire varchi nella rocciosa difesa biancorossa. Soffre tremendamente la tipologia di partita, più fisica che tecnica.

GERSON 5: Decisamente sottotono il brasiliano, che non bissa quanto fatto vedere nelle partite contro Fiorentina e Chelsea. Non riesce ad essere decisivo sotto porta e di occasioni, nel primo tempo, ne avrebbe anche. Va spegnendosi definitivamente nella ripresa, tant’è che Di Francesco lo richiama in panchina.

PEROTTI 6: La linea sinistra giallorossa è stata la più pericolosa soprattutto grazie alla sua capacità di puntare e saltare l’uomo. Non riesce però, mai, a crossare perfettamente per Dzeko e compagni, vanificando tutti i suoi sforzi.

DZEKO 5.5: Un po’ fuori dal gioco oggi. Si fa vedere soprattutto per come arretrando sul centrocampo lasci spazi per gli inserimenti sulle fasce, ma niente di più di questo. Partita difficile, che lo lascia ancora a secco di gol, ma sicuramente torneranno presto.

SUBENTRATI

STROOTMAN 5.5: Messo in campo per dare il fisico che è difficile trovare in Pellegrini e, infatti, riesce a contrastare qualche azioni dell’Atletico, ma non ci riesce in todo. Con il suo ingresso la Roma perde un po’ di spunto offensivo dal centrocampo.

DEFREL SV: Gioca poco per prendere un voto, che al netto di quanto fatto in campo, ovvero poco, sarebbe stato negativo.

EL SHAARAWY SV: Quanto detto per Defrel vale anche per l’italo-egiziano, che messo in campo per dare velocità alla squadra non riesce in quanto richiesto dal mister anche a causa del gol subito dalla Roma.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA