Spinazzola: “Mi mancano i miei compagni e i tifosi, sono una seconda famiglia”

Compleanno senza dubbio particolare per Leonardo Spinazzola, che oggi compie 27 anni. Un momento difficile a Roma, così come in tutta Italia

Leonardo Spinazzola

Compleanno senza dubbio particolare per Leonardo Spinazzola, che oggi compie 27 anni. Un momento difficile a Roma, così come in tutta Italia e in particolare in Lombardia, a Bergamo. Una città a cui il terzino giallorosso è profondamente legato dopo gli anni all’Atalanta che lo hanno consacrato al grande calcio.

Intervenuto telefonicamente ai microfoni di ‘Roma Radio’, Spinazzola ha mandato un messaggio ai suoi ex tifosi e non solo: “Mando un grande abbraccio alla città di Bergamo con cui ho un rapporto speciale e a tutto il personale sanitario che si sta sacrificando per noi in questi giorni difficili. Sono loro i veri eroi. Noi possiamo dare un sorriso o anche una lacrima ai tifosi, ma loro salvano vite”. Tornando al campo e alla vita di tutti i giorni, il calcio è attualmente in stand-by, con la speranza di tornare il prima possibile: “Mi mancano tanto gli allenamenti con i compagni, che sono come una seconda famiglia con la quale ti diverti, perché sto più con loro che con la mia famiglia. Sento anche la mancanza del calore dei tifosi sugli spalti, lo stadio, è tutta una conseguenza. Purtroppo dobbiamo avere pazienza e aspettare, dal momento che non credo sia una cosa breve. La dieta a casa? È tosta, anche perché mio figlio mangia sempre cioccolata, è fortunato lui. Ho sempre fame, però mangio le mandorle così mi riempio lo stomaco”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA