Kostas Manolas, difensore della Roma

Il difensore della Roma, Kostas Manolas ha rilasciato un’intervista a Sky Sport parlando del futuro e del finale di stagione che attende la squadra giallorossa. Queste le dichiarazioni del greco:

Come arrivate alla sfida con l’Empoli?
“Arriviamo bene, è una partita solo da vincere perché l’Empoli non gioca male ma sta in fondo. Noi dobbiamo essere concentrati e vincere”

Che ricordo hai dello 0-0 d’andata?
“Bruttissimo: mi sono spaccato il naso e non abbiamo vinto”

C’è Napoli-Juventus al San Paolo: per chi tiferai?
“Non tifo per nessuno, vediamo una bella partita tra due grandi squadre”

Fa ancora in tempo la Roma a vincere quest’anno?
“Speriamo di sì, sono due obiettivi difficili ma dobbiamo crederci sempre”

Rimonta possibile con la Lazio?
“Contro il Lione meritavamo di passare, se la palla non entra non si può mai dire, se facciamo la stessa partita come il Lione ce la possiamo fare”

Vi è piaciuta la notizia della rimozione delle barriere?
“Sì moltissimo, sarà una spinta extra per noi”

I tifosi si interrogano anche sul tuo futuro…
“Come ho letto sui giornali sarà al Real, al Barcellona, all’Arsenal, alla Juventus e all’Inter. Il mio futuro lo sa solo Dio, ho ancora due anni di contratto”

Ti senti legato a questa squadra?
“Certo. Mi hanno sempre sostenuto soprattutto i tifosi, io prometto che darò il 110%”

Le tue parole a Nainggolan, per te la Roma non è una grande squadra?
“Non l’ho detto mai, non sarei ma venuto qua altrimenti. Tutti vogliono dire sempre qualcosa, io non ho detto che Nainggolan deve andare via, è un top player e può giocare dove vuole, è una sua scelta, mica lo spingo io. La Roma è un grande club e se vuole rimanere rimane”

Cosa ti ha insegnato Spalletti?
“Di credere sempre alla vittoria, perché lui è uno che ci crede sempre”

Ti trovi meglio a 3 o a 4?
“A 4 ma devo abituarmi anche alla difesa a 3”

Miglior difensore in Italia?
“Chiellini”

Il più forte attaccante in Italia?
“Higuain”

© RIPRODUZIONE RISERVATA