Dario Canovi

ULTIME NOTIZIE AS ROMA CANOVI – Dario Canovi, decano dei procuratori sportivi, è intervenuto a Centro Suono Sport per parlare della stagione della Roma. Queste le sue dichiarazioni:

L’avventura di Fonseca a Roma è finita dopo Manchester?
“Secondo me era già finita prima, non ho mai visto una grande fiducia della società in Fonseca. Sicuramente l’allenatore ha commesso i suoi errori, ma credo che la forza della Roma sia questa ora”.

Quali sono stati gli errori di Fonseca?
“Non vedo grandi errori di Fonseca. Credo che nella Roma manchi il leader in campo, questo è anche il difetto principale dell’allenatore: di non saper dare grandi stimoli alla squadra. La Roma non fa risultati con le big non perché è tecnicamente inferiore, ma perché mancano giocatori carismatici, i Totti e De Rossi. Quei giocatori che riescono a non demoralizzarsi con un risultato negativo e lo sappiano ribaltare. Anche col Manchester si è visto, non puoi scioglierti dopo aver preso gol. La Roma stava facendo benissimo e poi dopo il secondo gol dello United è crollata. Anche dopo un rigore inesistente non puoi crollare, anzi deve essere una ragione per mettere più rabbia”.

Qual è il valore della rosa della Roma?
“La Roma ha alcuni elementi molto validi. Dal punto di vista difensivo ha grossissime lacune, c’è una sopravvalutazione di molti difensori giallorossi, tra cui il portiere. In attacco ci sono molti giocatori simili, anche se tecnicamente validi, ma nei campionati si va avanti gol e oltre Dzeko nella Roma non ci sono giocatori che segnano. Dzeko però inizia ad avere una certa età e inoltre ci sono stati dei problemi con l’allenatore”.

Crede in Sarri alla Roma?
“Credo che sia possibile, mi risulta che la trattativa ci sia. Sarri sà dare qualcosa in più alla propria squadra, però deve avere giocatori funzionali al proprio gioco. Per fare una squadra di primo livello non basta un grande allenatore, ma servono i giocatori. Ora la Roma ha tante lacune nella propria rosa”.

Come vede il prossimo mercato della Roma?
“I nuovi proprietari si sono trovati un debito notevole e una squadra con pochi giocatori di altissimo valore. La squadra va costruita e ci vogliono i soldi e in questo momento i soldi non ci sono. Andranno cercati dei giovani di valore che ancora non sono al top, ma che possono diventarlo. I tifosi non vanno illusi, ci vuole realismo. La cosa fondamentale è non vendere i migliori e capire che ci vuole tempo per tornare ad alti livelli”.



FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨