Pallotta: “Tre radio romane sono in bancarotta, ne rimangono sei da chiudere”

James Pallotta

James Pallotta, presidente della Roma, torna ad attaccare le radio romane e lo fa dal palco dello “Sports Decision Makers Summit” tenutosi a Miami.

“Produciamo sette ore di contenuti video originali. Abbiamo anche un nostro canale TV che ha 6 milioni di abbonati, quindi la TV è stata fantastica. Abbiamo anche acquistato una licenza radio terrestre perché ci sono nove stazioni radio a Roma che parlano solo di calcio e sparerebbero merda tutto il giorno. Per questo mi sono stancato, ho comprato una stazione radio e ora tre di queste nove sono in bancarotta, ne rimangono 6”.

Da radio e tv, fino al web e ai social: “Se vai su molti siti web di squadre, la prima cosa che vedi è il 50% di sconto sulla merce. Cose del genere indeboliscono il tuo marchio, per questo non lo facciamo. Prendiamo molte cose dai tifosi più talentuosi che realizzano cose come mandare i propri disegni per loghi o prodotti. Presto – ha continuato – abbiamo in programma di curare quei progetti e chiedere se i tifosi vorranno comprare una felpa o una maglietta con il design realizzato da loro”.

Chiusura dedicata allo stadio: “È una grande area e sarà lo stadio più utilizzato in tutta l’Europa meridionale”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA