Josè Mourinho

ULTIME NOTIZIE AS ROMA TRABZONSPOR MOURINHO – Josè Mourinho, allenatore della Roma, ha commentato la vittoria dei giallorossi contro il Trabzospor per 2-1 in Conference League. Queste le sue dichiarazioni:

MOURINHO A SKY

Quanto è stata sofferta questa vittoria?
“L’avversario non è uno di Conference League, la gente pensava che fosse una partita facile, basta che guardate che altre sfide ci sono state in Champions League ed Europa League. La partita è stata molto difficile, il pubblico ha giocato questa partita e non è stato facile. La squadra è stata equilibrata, siamo stati solidi e messi bene in campo. Nella ripresa abbiamo avuto un problema fisico, non è stato facile ma siamo stati squadra. Giovedì parlerà lo stadio Olimpico, speriamo di arrivare alla fase a gironi”.

Quanto è contata la qualità?
“Devo parlare un po’ di tutti, anche di chi ha giocato poco come Perez e Mayoral, hanno tutti fatto il proprio compito. Abbiamo fatto pochi gol, abbiamo fatto tanti cross con Vina e Karsdorp, abbiamo avuto un piano di gioco che la gente ha seguito. Non abbiamo sempre fatto scelte esatte e ci sono stati errori tecnici, la squadra però mi è piaciuta dopo il gol subìto, siamo stati sempre squadra anche nella difficoltà e nella stanchezza. Il feeling con la squadra è sempre stato positivo”.

Dormirete a Trigoria?
“Dormiremo a Trigoria, forse le fidanzate non saranno contente con me (ride, ndr). Stanotte arriveremo troppo tardi, dobbiamo recuperare e dormiremo a Trigoria”.

Può essere la stagione di Mourinho e regalare un sogno alla tifoseria giallorossa?
“Il sogno dei tifosi è il sogno di tutti i professionisti, non giochi a calcio solo per divertirti ma anche per vincere. Abbiamo finito a 29 punti dall’Inter, a 16-19 punti dal quarto posto e per due stagioni sesti/settimi. Le cose vanno costruite piano piano, il mercato è stato fantastico però non è stato pianificato tra l’infortunio di Spinazzola e l’uscita di Dzeko. Voglio dire che manca qualcosa e spero che possa arrivare in futuro. Sicuramente arriveranno anche sconfitte, però lavoriamo per pensare di vincere tutte le partite”.

MOURINHO A ROMA TV+

“Era un avversario da Champions, come minimo da Europa League. Guarda le altre partite di Conference League, è difficile capire come dobbiamo giocare contro il Trabzonspor, ma dobbiamo. Abbiamo vinto una partita difficile, in uno stadio bellissimo. Giovedì parleranno l’Olimpico e la curva Sud, adesso siamo in vantaggio, ma è un vantaggio piccolo, senza i gol fuori casa. Siamo felici perché abbiamo vinto come squadra, con momenti di difficoltà da cui siamo usciti, abbiamo avuto un gran controllo emozionale. Tatticamente abbastanza bene, con più qualità tecnica che serviva nella decisione nell’ultimo terzo di campo”.

Cosa le è piaciuto di più?
“Prima di tutto il risultato, poi l’atteggiamento della squadra, lo sforzo, l’utilizzo dei punti chiave che servivano per controllare l’avversario. Mi ha deluso essere arrivati in posizione di pericolo e non abbiamo segnato”.

Tatticamente è stato fatto quello che ha chiesto?
“Se la squadra fa quello che chiedo, vinciamo 10-0. È difficile, hanno seguito un piano di gioco, ci siamo adattati”.

I giocatori stanno crescendo.
“La condizione cresce, ma abbiamo giocatori in difficoltà come Veretout e Cristante, Shomurodov è arrivato tardi. Nelle amichevoli vuoi dare opportunità a tutti, poi nella prima ufficiale c’è una squadra con tre gare sulle gambe, si capiva che c’era una differenza di intensità”.

È entrato in clima partita.
“Solo nell’ultimo minuto (ride, ndr). Ho giocato la partita anche io, mi sono divertito”.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID