Josè Mourinho

AS ROMA RADIO NEWS – Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Questa è “Etere giallorossa”: buona lettura!

Federico Nisii (Teleradiostereo 92.7): “La partita col Verona è stata durissima, soprattutto viste le assenze. Nonostante questo, ha fatto il gol più bello su azione del campionato. Belotti ha giocato una bella partita, Cristante ed El Shaarawy sono due conferme. Ieri si è rivisto anche Wijnaldum, anche se per pochi minuti, se rientra in condizione ci farà divertire. Solbakken ieri ha dato un bel segnale, sarà di certo utile in campionato. Ieri Mourinho ha fatto un altro capolavoro oltre alla bella prestazione delle seconde linee, ha scaldato l’ambiente in vista della partita di giovedì”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio 104.5): “La Roma ha delle seconde linee di livello, pensiamo a Belotti che secondo me non può stare sempre in panchina, perché perde le sue caratteristiche. In una squadra medio-alta sarebbe titolare“.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio 104.5): “La partita di ieri è stata particolare, sporca e piena di agonismo, ben interpretata dalla Roma, ma senza qualità. Inserire qualche seconda linea è possibile, ma se facesse un campionato con la stessa squadra di ieri arriverebbe a metà classifica. Ieri è venuto fuori l’agonismo e il temperamento della squadra, nonché la compattezza. Solkabbek mi ha stupito, ha confermato la dote di far gol e ha segnato un gol difficile e bello“.

Ugo Trani (Centro Suono Sport 101.5): “Una vittoria importante per la classifica, per come sei riuscito ad ottenerla, per i giocatori che sono stati impiegati. Spinazzola ha fatto un’ottima partita e vorrei vederne altre due ottime per confermare il suo ritorno. Ho visto il ritorno di Karsdorp che è un giocatore in più, quindi bentornato. Ho visto Belotti impegnarsi, ha dato il fritto ed è importante. Ho visto un grande Cristante, così come ho visto un grande gol. Mi ha deluso solo Bove. Io l’ho sempre detto, i giovani vanno fatti crescere senza avere aspettative enormi. Ieri era quasi timoroso in certi momenti, ha sbagliato tanto però questi hai e questi devono giocare. La Roma ha meritato la vittoria ed è importante essere terzi in classifica. I fischi? Il mio parere conta pochissimo perché conta la frase su quello che Mourinho dirà a giugno. Poi sui fischi ognuno può avere le proprie idee”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101.5): “Solbakken ieri ha fatto un gol che altri giocatori non hanno fatto in un anno e mezzo. La vittoria di ieri è quella che ha reso Mourinho più felice della stagione, hanno vinto le seconde linee che fino a ieri non lo avevano convinto. Da oggi in poi le seconde linee ti daranno il 105% e lui li sta portando a questo, a dare il massimo. Per questo ti dice che non vorrebbe i fischi, che tra l’altro, dice, vengono dalla parte sinistra bassa della Tevere e che non sono arrivati solo ieri. Lui sta cercando di rafforzare una squadra B e non ha senso fischiare dei giocatori che più di questo non ti possono dare. Mourinho non ha mai vissuto una situazione del genere in carriera e in più si stanno liberando le panchine di PSG, Chelsea e Real Madrid, non avrebbe problemi a trovare un’alternativa alla Roma”.

Antonio Felici (Centro Suono Sport 101.5):  “La vittoria di ieri è stata fondamentale, è una bella classifica con 6 punti in più rispetto all’anno scorso. Era una partita non scontata contro una squadra che lotta per non retrocedere e che poteva dare problemi. Mourinho sta lanciando gli ultimi segnali, io sono piuttosto pessimista. Ieri ha detto due cose, la prima che sta ottenendo risultati con una rosa non all’altezza, la seconda che la rosa attuale della Roma è lontana da quella di una grande squadra e che il progetto dei Friedkin sta andando a rilento e l’unico modo per mandarlo avanti è con una grande svolta. Temo siano gli ultimi segnali, l’interessamento del PSG è fondato, ci sono rapporti anche col direttore sportivo. Ci sono molte squadre su piazza che potrebbero volere Mourinho in panchina.”

 Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “La Roma di questo inizio 2023 è un’altra squadra. Passo dopo passo sta per tornare ai livelli di intensità che gli ha permesso di vincere la Conference. Ieri ho visto la Roma giocare di squadra. Il voto al campionato dei giallorossi fino ad oggi è un 6.5 pieno. La fase finale del 2022 ha abbassato un po’ il giudizio. Se la Roma arriva terza fa un campionato da 8 ”. 

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport 101.5): “Mourinho con le sue dichiarazioni è stato un po’ indelicato con i tifosi in una serata particolare per il tifo della roma. Ha confuso alcuni fischi, andando, secondo me, oltre l’intenzione di caricare l’ambiente in vista di Roma-Salisburgo di giovedì”.

Gianni Visnadi (Radio Radio 104.5): “Mourinho è uno a cui piace piangere molto. La parabola di Solbakken è chiara. Ha giocato la prima da titolare dopo due mesi. Valeva la pena vederlo anche prima. El Shaarawy ha raggiunto un livello di alto rendimento. Potrebbe fare il titolare anche nel Milan senza difficoltà. Quello che sta facendo la Roma non è un miracolo”. 

Stefano Agresti (Radio Radio 104.5): “Il fatto che hanno funzionato le alternative della Roma significa che Mourinho ha sbagliato prima. Gli allenatori di Roma e Lazio convincono i tifosi di cose che non sono vere. Ha recuperato Karsdorp, ma lo aveva fatto lui fuori. Mourinho ama piangere anche quando non serve”. 

Furio Focolari (Radio Radio 104.5): “Mourinho ha messo in campo una formazione inedita e tutte le mosse gli hanno dato ragione. Solbakken ha fatto un gol bellissimo e Spinazzola sembrava quello dell’Europeo”.  

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): “La Roma mi è piaciuta si è messa allo stesso piano del Verona e ha lottato. Ho rivisto un grande Spinazzola, che può darti un apporto enorme al gioco. Bravo Solbakken che ha cominciato a capire il gioco, Cristante che se non deve inseguire e correre fa un grande lavoro. Mourinho dice quelle cose per tenere alta la concentrazione di tutti per la gara di giovedì”.

Mario Mattioli (Radio Radio 104.5): “La Roma ha valide alternative e non parlerei di assenze di titolari. Ho visto un grande El Shaarawy e poi finalmente Belotti è riuscito a giocare più minuti”.



FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨